Andrea Belotti è l’uomo del momento: il Gallo non si ferma più

andrea belotti dopo la tripletta al palermo

Un’escalation inarrestabile quella di Andrea Belotti, capocannoniere della nostra Serie A con 22 gol. Il ‘Gallo‘ è considerato come l’uomo del momento del calcio italiano. Sono addirittura cinque i gol di Belotti nelle ultime due partite di campionato, ieri autore di una splendida tripletta nel match contro il Palermo. Intanto, il tecnico dei granata Mihajlovic “invita” il presidente Cairo a rivedere la clausola rescissoria da 100 milioni. Quest’ultimo dal canto suo, non si è tirato certo indietro ai microfoni di Sky Sport e ha spiegato i termini della clausola.

Mihajlovic: “Belotti migliore attaccante del campionato”

Dapprima è Mihajlovic a parlare del proprio pupillo, letteralmente esploso da quando c’è il serbo in panchina: “Belotti ha fatto una gara incredibile. Adesso però non deve fermarsi. È il migliore attaccante della Serie A ed è completo sia in fase difensiva che quando c’è da spingere. Sa segnare in tutti i modi – continua Sinisa su Belotti – e al momento non vedo nessuno come lui, almeno in Italia. Se dovesse continuare a segnare con questa frequenza, suggerirei al presidente Cairo di rivedere al rialzo la clausola da 100 milioni (sorride, ndr)”.

Cairo: “Il Gallo può partire solo se…”

Urbano Cairo, patron del Torino, raccoglie al volo l’invito di Mihajlovic e, intervistato da Sky Sport nel post partita del match contro il Palermo, dichiara: “Se dovessi fare un prezzo oggi per Belotti, lo fisserei a 150 milioni di euro. Adesso la clausola, come sapete tutti, è fissata a 100 milioni di euro – continua il presidente -. Se arrivasse qualcuno pronto a sborsare quella cifra, io non avrei alcun potere decisionale. In ogni caso, la clausola rescissoria vale solo per l’estero e non per l’Italia e vedo difficile l’ipotesi che qualcuno sborsi quella cifra, almeno in estate. Per questo, adesso, preferisco godermi il mio calciatore, nonchè capocannoniere del campionato”. Conclude così Cairo, che si mostra molto sicuro di sè e poco intenzionato a cedere dinanzi ad un’offerta inferiore ai 100 milioni di euro. Ad ogni modo, su Andrea Belotti hanno messo gli occhi molti top club internazionali. A partire dal Chelsea di Antonio Conte e dal Bayern Monaco di Ancelotti, nel caso in cui Lewandowski dovesse partire sponda Real Madrid. Di sicuro, in estate il telefono del presidente granata sarà bollente… e non per il caldo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.