Belotti-Milan, Cairo irritato ma il corteggiamento prosegue: Mirabelli ha le idee chiare

Belotti attaccante del Torino ma piace al Milan

Il calciomercato del Milan, dopo l’arrivo di Leonardo Bonucci verte sulla ricerca di una punta. Sembra anche inutile dire che la scelta cade sui soliti noti: Aubameyang, Morata, Belotti e Kalinic. Massimiliano Mirabelli, però, direttamente dalla Cina dove i rossoneri sono impegnati nell’International Champions Cup ha voluto precisare alcune cose a riguardo. Il direttore sportivo rossonero, infatti, ha detto che la società di via Aldo Rossi è anche su altri nomi che al momento non sono stati ancora resi noti.

L’idea del Milan è quella di regalare a Vincenzo Montella un’altra punta, senza però cedere alle richieste esagerate delle società detentrici dei cartellini. Il riferimento, ovviamente, riguarda Alvaro Morata e Andrea Belotti. I due giovani attaccanti potrebbero e vorrebbero lasciare i rispettivi club ma le richieste del Real Madrid e, soprattutto, del Torino sono eccessive. Proprio per quanto riguarda il centravanti italiano, Urbano Cairo continua a chiedere 100 milioni di euro. Anche la seconda richiesta, tuttavia, è tutt’altra che bassa: 80 milioni di euro più i cartellini di Niang e Paletta.

Calciomercato, i continui contatti Belotti-Milan fanno infuriare Cairo

Belotti al Milan continua ad essere una voce da non cancellare in questo scoppiettante calciomercato rossonero. Le ultime notizie parlano del rifiuto da parte del centravanti nel comparire con la maglia del Torino nello spot pubblicitario di Sky Sport. Il tutto va ad affiancare l’altra esclusione inerente la presentazione della nuova maglia granata per la stagione 2017/2018. Indizi che fanno sognare i tifosi rossoneri. Dall’altra parte, invece, Urbano Cairo fa sapere di essere irritato per i continui contatti che ci sono tra la società di via Aldo Rossi e il Gallo. Il patron del Torino, non avrebbe digerito neanche le ultime esternazioni di Marco Fassone: “Sarebbe bello avere uno tra Belotti, Morata e Aubameyang, vedremo su chi ricadrà la scelta”.

Nel frattempo, sempre dalla Cina, Massimiliano Mirabelli ci ha tenuto a precisare che la trattativa che potrebbe portare Belotti al Milan è una cosa ben risaputa proprio dalla dirigenza granata. La società di via Aldo Rossi sta, infatti, agendo con trasparenza. Questo discorso vale tanto per il Gallo quanto gli altri obiettivi di mercato senza dimenticare i giocatori già trasferitisi al Milan. Uno screzio, quello di Cairo, dovuto forse più per il rifiuto da parte del Milan della sua richiesta da 100 milioni di euro che per la trattativa in sé. Intanto Mirabelli  e Fassone continuano a monitore la situazione. Belotti al Milan è molto più che una semplice suggestione. Così come lo sono i discorsi inerenti Aubameyang, Morata e Kalinic.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.