Calciomercato, James Rodriguez saluta il Milan e il PSG: per lui c’è il Bayern Monaco

James Rodriguez vicino al Bayern Monaco

Anche se non per molto, i tifosi del Milan hanno accarezzato il sogno di vedere con la maglia rossonera anche James Rodriguez. Il calciatore colombiano ha espressamente chiesto di lasciare il Real Madrid. Dalla Spagna sono, addirittura, giunte voci di un’offerta da 40 milioni di euro da parte dei rossoneri. Perez, però, sarebbe stato disposto a cedere il proprio campione solo a fronte di un’offerta pari a 60 milioni di euro.

La suggestione di poter vedere James Rodriguez al Milan è nata soprattutto grazie a Jorge Mendes che nel corso di questa sessione estiva di calciomercato ha stretto i rapporti con Fassone e Mirabelli grazie a Ricardo Rodriguez e André Silva. Al talento colombiano, comunque, si sono interessati anche PSG, Manchester Utd e Chelsea. In questo caso, però, più che dire tra i due litiganti il terzo gode, sarebbe più appropriato dire tra i 4 contendenti il quinto gode. Nella fattispecie, il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti sembra aver bruciato la concorrenza.

Notizie calciomercato, James Rodriguez vicino al Bayern Monaco

Nella giornata di ieri, dalla Spagna sono volate le prime indiscrezioni che parlavano di un forte avvicinamento del Bayern Monaco ad James Rodriguez. Nella giornata odierna le prime conferme sono arrivate anche qui in Italia. Il colombiano, dunque, anche se non c’era bisogno di conferme, saluta Milan, PSG, Manchester Utd e Chelsea. Per poter vedere James Rodriguez al Bayern Monaco, il club bavarese sembrerebbe aver trovato un accordo con il Real Madrid sulla base di un prestito oneroso biennale con obbligo di riscatto per un’operazione complessiva che si aggira attorno i 50 milioni di euro.

Un ruolo fondamentale nella trattativa lo ha recitato Carlo Ancelotti. L’arrivo di James Rodriguez al Bayern Monaco sarebbe dipeso, soprattutto per la stima che c’è tra i due. Il campione colombiano con Ancelotti sulla panchina del Real ha vissuto la sua stagione migliore. Per lui sono arrivate, infatti, 46 presenze, 17 reti e 18 assist vincenti. Numeri lontani da quando, invece, sulla panchina Merengues c’è Zidane.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.