Calciomercato Roma, Kolarov ad un passo: accordo trovato con il Manchester City

Kolarov vicino al trasferimento alla Roma

Come detto da Eusebio Di Francesco al primo giorno di raduno, il calciomercato della Roma dovrà operare per cinque obiettivi. Tra questi vi è quello inerente il ruolo del terzino sinistro. Dopo l’acquisto di Defrel, ufficializzato nella giornata di giovedì 20 luglio, il nuovo direttore sportivo Monchi si è messo subito all’opera per poter completare la corsia di sinistra di difesa. I profili seguiti dal club giallorosso sono due: Antonio Barreca e Aleksandar Kolarov.

Per il terzino del Torino classe ’95 la trattativa non è mai decollata per un semplice motivo. Urbano Cairo chiede troppo per il cartellino del suo gioiello, anche se ad esser sinceri, il patron granata chiede troppo per qualsiasi calciatore tesserato con il Torino. Questo, forse, anche per rompere quella sorte di egemonia che potrebbero avere i top club nei confronti delle società meno attrezzate economicamente. Sta di fatto che Monchi ha preferito non provare ad affondare il colpo consapevole di un rifiuto.

Ultime calciomercato Roma, Kolarov ad un passo

Scartato Antonio Barreca, al ds Monchi è rimasto l’altro terzino, più esperto ma non per questo meno valido. Si tratta di una vecchia conoscenza del calcio italiano: Aleksandar Kolarov che nel 2007 ha vestito la maglia biancoceleste della Lazio. Per questo motivo c’è scetticismo tra i tifosi giallorossi. Sui social ci sono pareri discordanti anche perché il terzino serbo in un derby del 2010 è stato autore di un gol nel derby. Sta di fatto che nelle ultime ore la trattativa che potrebbe portare Kolarov alla Roma ha subito un’importante accelerazione. La società di Pallotta e il Manchester City hanno trovato un accordo sulla base di 6 milioni di euro. Per il 31enne, invece, si parla di un accordo per un triennale. Manca, dunque, poco per il trasferimento di Kolarov alla Roma. Il giocatore, potrà sicuramente tornare utile alla causa di Di Francesco per qualità ed esperienza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.