Cessione Milan, closing infinito. Altro rinvio o chiusura della trattativa?

Berlusconi stringe la mano alla cordata cinese che acquisterà il Milan

Come nel più brutto dei film holliwoodiani, le ultime notizie sulla cessione del Milan mettono in ansia i tifosi rossoneri. Siamo praticamente al traguardo con il 3 marzo alle porte e le certezze che c’erano fino ad un giorno fa, sembrano crollare lentamente perché la Sino-Europe Sports, da come si vocifera, non sembra disporre dell’intera somma economica che servirebbe per chiudere l’operazione di acquisto della società di via Aldo Rossi. Inutile dire che c’è scompiglio tra i tifosi, increduli e convinti che tutta questa storia è una farsa a tutti gli effetti.

Clamoroso, ultime cessione Milan, closing entro fine mese?

Non vi è ancora una certezza assoluta però ci sono voci insistenti che parlano di un possibile problema per la Sino-Europe Sports nel reperire la restante cifra che mancherebbe per l’acquisto della società, il tutto a soli 2 giorni dal closing e con i tifosi rossoneri che si stavano apprestando ad accogliere la nuova proprietà, riservando i giusti omaggi a Silvio Berlusconi per la gloriosa gestione del Milan. Le ultime 24 ore sono state abbastanza tribolate e non c’è ancora nulla di ufficiale, tuttavia rumors provenienti dagli ambienti vicino la società di via Aldo Rossi parlano di un ulteriore slittamento della trattativa. Yonghong Li dal canto suo, assieme ad alcuni rappresentanti della delegazione appartenente la stessa Sino-Europe Sports, aveva già pianificato tutto il fine settimana milanese tra closing e presentazione ufficiale.

Qualcosa evidentemente, però, si è inceppato con due diverse voci a rincorrersi: la prima è legata alla possibilità dell’improvvisa uscita di scena dalla cordata di un investitore mentre l’altra è legata ai già noti problemi inerenti il trasferimento del denaro dalla Cina. Tutte voci che, però, sembrano trovare l’unica conferma nello slittamento del closing. E’ tutto molto controverso e soprattutto difficile da capire perché la caccia alla notizia sta creando solo ulteriore confusione nella mente di chi vorrebbe, invece, avere risposte concrete. Si dice che la Sino-Europe Sports avrebbe provato e probabilmente continuerà ad insistere per arrivare alla chiusura della trattativa venerdì 3 marzo versando solo 320 milioni di euro per l’acquisto della società mentre i 100 milioni di euro utili per la gestione della squadra li farebbe arrivare in un secondo momento. Chiaramente Fininvest non ci sta e chiede tutte le dovute garanzie per tempo, da qui, dunque, l’ipotesi di rinviare il closing presumibilmente al 31 marzo con altri 100 milioni di euro da versar come caparra entro il 10 marzo. E il closing continua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.