Cessione Palermo, Taylor non sarà presidente. Cosa combina Zamparini?

Martin Taylor smentisce la sua candidatura come presidente del Palermo

Le ultime notizie sulla cessione del Palermo sono un pò confusionarie con Maurizio Zamparini che rassegna le sue dimissioni pur restando in società per aiutare i primi passi della cordata anglo-americana che dovrà prelevare il club rosanero. Una situazione poco chiara a tutti, fatto sta che l’attuale presidente rosanero, come da lui stesso confermato, lunedì presenterà la futura proprietaria del Palermo di cui si conosce veramente poco. E’ inutile dire che i tifosi restano in trepida attesa oltre che in apprensione.

Ultime cessione Palermo, Taylor non sarà presidente

In queste ore i tifosi del Palermo si stanno interrogando sul futuro del proprio club e se realmente Zamparini fosse in procinto di cedere la società oppure se questa è la sua ennesima trovata ‘bizzarra’ che, se fosse confermata potrebbe creare ulteriore scompiglio in un ambiente già bollente per i risultati sportivi. Nella giornata di martedì voci vicino la società rosanero hanno fatto filtrare il nome del possibile futuro presidente a cessione del Palermo ultimata, Martin Taylor, ex presidente di Barclays Bank e attualmente membro esterno del Comitato di politica finanziaria della Banca d’Inghilterra. Tuttavia, a 48 ore dall’indiscrezione lo stesso Martin Taylor ci ha tenuto a smentire tutte le indiscrezioni affermando attraverso il Giornale di Sicilia: “I banchieri centrali non possono certo acquistare società calcistiche. Sono stato allo stadio a vedere Palermo-Atalanta per dei contatti di alcuni amici ed ho passato una settimana piacevole in Sicilia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.