Champions League 2018-2019, ufficiale: saranno quattro le squadre italiane

logo uefa champions league

Adesso è ufficiale. La Uefa comunica che, a partire dalla stagione 2018-2019, saranno quattro le squadre italiane a partecipare alla Champions League. In base alle liste revisionate per le competizioni europee per club, dunque, l’Italia (così come Germania, Inghilterra e Spagna) potrà contare su quattro club che andranno direttamente alla fase a gironi (senza passare dai preliminari).

La scelta delle nazioni non è casuale. Il massimo organo calcistico continentale ha basato la sua decisione sul ranking per federazioni al termine della stagione attuale, che non potrà vedere grossi scossoni da qui al termine della stagione. Ricordiamo che il coefficiente per nazioni viene calcolato tenendo conto degli ultimi cinque anni.

Uefa, come sarà la Champions dal 2018-2019

Come sarà, dunque, la nuova formula della Champions League a partire dal 2018-2019? La Uefa comunica che, in base alle liste di accesso revisionate, le prime quattro federazioni del ranking potranno contare su quattro posti nella fase a gironi, mentre quelle al quinto e sesto posto avranno diritto a tre posti, di cui due nelle fase a gironi e uno nei preliminari. Le nazioni che occuperanno dalla settima alla decima posizione del ranking potranno godere di due soli posti, di cui uno diretto nella fase a gironi e uno passando per il turno preliminare. Infine, le nazioni all’11° e 12° posto dovranno accontentarsi di un solo posto nei play off della massima competizione europea.

Ottime notizie, quindi, per i club calcistici italiani che, dopo svariati anni, potranno (finalmente) contare su quattro posti in Champions League. La nuova riforma prenderà il via – come anticipato – dal 2018, ma siamo sicuri che i club nostrani si metteranno al lavoro sin da subito nel tentativo di acquisire competitività e di arrivare alla stagione suddetta con l’ambizione di ottenere il pass diretto per l’ex ‘Coppa dei Campioni‘.

Ranking UEFA per nazioni: com’è adesso la situazione?

Di seguito vi proponiamo le prime dodici posizioni del ranking Uefa per nazioni. Attualmente, l’Italia è quarta, ma – come detto – le prime quattro posizioni sono “congelate” fino al termine della stagione, per via del gap con le nazioni che si trovano dietro.

1 Spagna Spagna 17.714 23.000 20.214 23.928 17.000 101.856 4/7
2 Germania Germania 17.928 14.714 15.857 16.428 14.285 79.212 3/7
3 Inghilterra Inghilterra 16.428 16.785 13.571 14.250 13.357 74.391 2/7
4 Italia Italia 14.416 14.166 19.000 11.500 12.750 71.832 1/6
5 Francia Francia 11.750 8.500 10.916 11.083 12.750 54.999 2/6
6 Russia Russia 9.750 10.416 9.666 11.500 9.200 50.532 0/5
7 Portogallo Portogallo 11.750 9.916 9.083 10.500 8.083 49.332 0/6
8 Ucraina Ucraina 9.500 7.833 10.000 9.800 5.500 42.633 0/5
9 Belgio Belgio 6.500 6.400 9.600 7.400 12.100 42.000 2/5
10 Turchia Turchia 10.200 6.700 6.000 6.600 9.300 38.800 1/5
11 Repubblica Ceca Repubblica Ceca 8.500 8.000 3.875 7.300 5.500 33.175 0/5
12 Svizzera Svizzera 8.375 7.200 6.900 5.300 4.300 32.075 0/5

1 Comment

  1. Mi dispiace ma a questo pumto è meglio fare una superlega europea e non giocare più nei campionati nazionali stile eurolega basket, con 16 squadre e partite di andata e ritorno. Le televisioni stanno uccidendo il calcio… Caro biglietti e stadi vuoti ecco la verità! Peccato

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.