Crotone, Stoian ricoverato d’urgenza: ecco le condizioni dell’attaccante

Adrian-Stoian

Adrian Stoian tiene in ansia il mondo del calcio. Nel corso di Crotone-Milan valida per la 34a giornata di Serie A l’attaccante rumeno è entrato in campo nella ripresa al posto di Nalini. La prova offerta sicuramente non è stata tra le migliori anche a causa di una condizione influenzale patita qualche giorno fa che lo debilitato e non poco.

A partita conclusa nulla ha fatto presagire ciò che, invece, è accaduto nel corso della notte. Adrian Stoian è stato portato, infatti, d’urgenza in ospedale a causa di un malore che ha messo in preallarme tutti. Dai familiari al Crotone stesso che si è subito mobilitato per capire cosa realmente stesse accadendo al suo giocatore.

Notizie Crotone, Stoian ricoverato d’urgenza

Intorno alla mezzanotte Adrian Stoian ha accusato un malore ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale. L’attaccante rumeno sembra aver perso conoscenza e per questo motivo dal pronto soccorso è stato trasportato in chirurgia d’urgenza per capire bene cosa stesse accadendo. Dalle prime analisi strumentali si è capito che questa forma di malore è dipesa unicamente da un virus. Al momento Stoian è ricoverato in neurochirurgia dove ha trascorso anche l’intera notte monitorato dallo staff medico dell’ospedale calabrese.

Il Crotone a sua volta ci ha tenuto a precisare l’accaduto attraverso un comunicato ufficiale: “Dopo una settimana non al top, complice la tensione della partita e i postumi di un’influenza non del tutto smaltita, Adrian Stoian ha svolto degli accertamenti precauzionali presso l’Ospedale San Giovanni di Dio. Il calciatore presenta qualche linea di febbre e problemi intestinali, dovuti a un virus stagionale. Negli ultimi giorni alcuni tesserati, fra cui Ceccherini e Mesbah sono incorsi in problemi simili e hanno dovuto sottoporsi a cure mediche, osservando un giorno di riposo. La situazione di Stoian è monitorizzata e non presenta aspetti di criticità. Seguiranno aggiornamenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.