Derby Genoa-Sampdoria, si va verso il tutto esaurito al Ferraris

Genoa Sampdoria verso il tutto esaurito

La 28^ giornata di Serie A tra i match più attesi sicuramente annovera il derby Genoa-Sampdoria in un match particolarmente sentito dalle due tifoserie pronte a darsi battaglia a suon di coreografie per vincere la prima parte di sfida proprio sugli spalti. Le due squadre vengono da due periodi completamente differenti con i padroni di casa guidati da qualche settimana da Mandorlini e i blucerchiati che, invece, sembrano aver trovato il giusto assetto con Giampaolo. 9 sono i punti che separano Genoa e Sampdoria con i rossoblu appaiati a 29 punti ma in una zona di classifica relativamente tranquilla ai fini del discorso salvezza e la Sampdoria a 38 punti ma ben distante dal treno che potrebbe portare in Europa. Il derby, però, è sempre una partita a sé e poco conta lo stato di forma del momento o i punti in classifica, perché tutto dipende dalle sensazioni che si provano all’ingresso in campo e dalle motivazioni pronte ad esser messe in campo da ogni singolo calciatore.

Serie A: derby Genoa-Sampdoria, si va verso il tutto esaurito

Tra le cose certe del derby della Lanterna come del resto vale per tutti i derby sono le gradinate degli spalti gremite, tuttavia quello che si appresta ad accadere sabato 11 marzo 2017 alle ore 20:45 è un qualcosa di straordinario perché Genoa-Sampdoria sia avvia verso il tutto esaurito. Basta pensare che a 48 ore dal fischio d’inizio i biglietti venduti sono già arrivati a quota 32 mila mentre la quota per il tutto gremito è di 36 mila spettatori. Cifre da capogiro, dunque, con l’entusiasmo alle stelle destinato a fare la storia, numericamente parlando anche perché con ogni probabilità la partita sarà giocata con maggiore spensieratezza dalle due squadre in quanto non incombono obiettivi da raggiungere. Il derby Genoa-Sampdoria si appresta dunque a regalare una grande serata di calcio, quanto meno sugli spalti con la speranza che lo spettacolo venga riproposto sul campo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.