Europei Under 21, esordio ok per l’Italia: battuta la Danimarca per 2-0

Nessun problema all’esordio negli Europei di calcio Under 21 per l’Italia. La squadra allenata dal ct Gigi Di Biagio si impone contro la Danimarca col risultato di 2-0. Di Pellegrini Petagna i gol degli azzurrini, entrambi arrivati nel corso del secondo tempo.

Da segnalare – nella prima frazione di gioco – la contestazione di alcuni tifosi (probabilmente facenti parte del ‘Milan Club Polonia’) indirizzata verso il portiere dell’Italia, Gianluigi Donnarumma. Dopo avere esposto uno striscione che recitava la scritta ‘Dollarumma’, il piccolo gruppo si è reso protagonista per aver lanciato dei dollari finti nei confronti dell’estremo difensore che, in questi giorni, ha deciso di non rinnovare il contratto con la sua squadra di appartenenza, in scadenza nel giugno 2018.

Danimarca-Italia 0-2

Primo tempo dal ritmo molto basso e dalle scarse occasioni. Timida al 20′ la conclusione di Conti sull’esterno della rete. L’unico tiro degno di nota è quello dalla distanza di Benassi al 28′ deviato in angolo da Hojberg. Nella ripresa è un’altra Italia, più convinta dei proprio mezzi tecnici. Convinzione che premia gli azzurri al 53′: Pellegrini in area legge bene la situazione e sfodera una mezza rovesciata d’altri tempi che beffa il portiere danese. Buona la reazione della Danimarca dopo lo svantaggio, pericolosa dopo un’incertezza di Gagliardini, risolta in scivolata da Barreca su Hjulsager. Discreta la prova di Berardi che al 67′, stremato, viene sostituito da Federico Chiesa. Al 75′ ci pensa Donnarumma a respingere una velenosa conclusione del solito Hjulsager. Poco prima Grassi aveva preso il posto di Benassi, un altro tra i migliori. Chiesa lotta con generosità e all’80’ allenta la pressione danese con un destro da fuori, respinto con qualche difficoltà da Hojberg. All’86’ l’Italia chiude il match: Chiesa (fondamentale il suo innesto) dalla sinistra salta il marcatore diretto e mette dentro un pallone perfetto per Petagna, bravissimo ad anticipare Banggaard e a insaccare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.