Fiorentina, Corvino parla del calciomercato viola: ‘Bernardeschi non vuole rinnovare’

Corvino ds della Fiorentina

Dopo il veleno che in questi giorni sta arrivando all’indirizzo della Fiorentina, il direttore sportivo Corvino ha rotto il silenzio. Giorni duri quelli che la Fiorentina sta attraversando. I tifosi sono in protesta con la società da diverso tempo. Sul fronte gestionale, invece, i Della Valle hanno messo in vendita il club. Per quanto riguarda il calciomercato, tutto sembra essere avvolto da una coltre nebulosa. In pratica, dalle parti di Firenze non si respira una bella aria.

E’ fresca di giornata la notizia della guerra tra Borja Valero e la Fiorentina. Un caso destinato a finire in tribunale. Tuttavia, la situazione poco gradevole in casa Viola non sembra finire qui. Ci sono anche i casi riguardanti Bernardeschi e Kalinic che tengono banco. Nel primo pomeriggio, proprio riguardo il talento dell’unser 21 c’è stato un incontro tra Corvino e Beppe Bozzo, agente di Bernardeschi per definire il futuro del numero 10.

Calciomercato Fiorentina, Corvino parla di Bernardeschi, Kalinic e Borja Valero

Intercettato dai giornalisti al termine dell’incontro con Beppe Bozzo, agente di Bernardeschi, Corvino ha voluto parlare dei tra calciatori che tengono banco in questo calciomercato della Fiorentina. Partendo dal numero dieci, Corvino ha detto: “Bernardeschi non vuole rinnovare con la Fiorentina, ne prendiamo atto. Va alla Juve? Lui è un patrimonio del calcio italiano, vedremo cosa farà in futuro”. Su Borja Valero, invece, la situazione è differente. Il ds a tal proposito ha detto: “Borja Valero all’Inter? Siamo stati onesti e sinceri e chiari dall’inizio, non solo con lui ma con tutti quelli che non abbiamo messo sul mercato. Vogliamo calciatori motivati e contenti, abbiamo detto che avremmo ascoltato tutti. Mi metto in ascolto, l’ho fatto con l’agente di Borja che come successo in altre fasi di mercato ha portato proposte. Lo ha fatto anche stavolta, c’è una soluzione dell’Inter. Mi ha detto che c’è la volontà del giocatore, sono stato chiamato ieri dall’Inter, Ausilio mi aveva già chiamato 10 giorni fa, la volontà è loro e del ragazzo, anche del procuratore. Ho ascoltato tutto, domani vogliamo sentire dal ragazzo se c’è la volontà di andare all’Inter. Oggi è il 3 luglio, vediamo. Le dichiarazioni di Borja Valero? Non entro nell’argomento, ci pensa il nostro ufficio legale”.

Per finire, il caso Kalinic non meno importante:  “Devo essere sincero: sono stato chiamato dal Milan per accettare una proposta che non ho voluto ascoltare. Non mi sono messo al tavolino, ho detto loro di pensare ad altri attaccanti, non vogliamo privarcene”. Il direttore sportivo, per finire, ha invitato i tifosi a non preoccuparsi perché il progetto della Fiorentina andrà avanti senza problemi. A disposizione di Pioli arriveranno, a detta di Corvino, calciatori forti e motivati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.