Fiorentina, tifosi in rivolta contro la società: Corvino il bersaglio principale

Tifosi Fiorentina contro Corvino

In casa Fiorentina c’è aria di rivolta. I tifosi sembrano ormai essere stufi della gestione della famiglia Della Valle coadiuvati da Pantaleo Corvino. Al momento sotto la voce calciomercato Fiorentina, infatti, sono più i movimenti in uscita che quelli in entrata. Nelle ultime ore c’è stata un’accelerazione improvvisa per quanto riguarda le cessioni di Nikola Kalinic e Borja Valero. Per quanto riguarda l’attaccante croato nelle prossime ore è previsto un incontro con i dirigenti del Milan per provare a definire la trattativa con lo stesso Kalinic ben propenso a sposare la causa rossonera.

Borja Valero all’Inter è, invece, solo questioni di dettagli da limare. Proprio l’imminente partenza del centrocampista spagnolo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il beniamino dei tifosi viola ceduto così all’improvviso dopo che solo una stagione fa la società viola ha respinto tutti gli attacchi della Roma con Spalletti, che già lo corteggiava. Assieme a Kalinic e Borja Valero, comunque, bisogna aggiungere anche Gonzalo Rodriguez che ha lasciato la società in quanto non gli è stata avanzata una proposta di rinnovo. Per finire, non bisogna sottovalutare anche la possibile cessione di Bernardeschi, entrato in orbita Juventus oltre che Inter.

Contestazione tifosi Fiorentina contro Corvino

I tifosi della Fiorentina non ne possono più. La società viola, dopo aver presentato Stefano Pioli nelle vesti di nuovo allenatore sta effettuando solo manovre in uscita. Non si può dire, comunque, che il calciomercato della Fiorentina è avaro di emozioni. Il dato di fatto è che i Della Valle sembrano essere intenzionati solo a cedere. L’episodio che ha scaturito l’ira dei tifosi riguarda l’imminente cessione del capitano e simbolo della tifoseria, Borja Valero. La trattativa tra Inter e Fiorentina è in stato avanzato. I tifosi, però, non ne possono più e fuori lo stadio Franchi hanno esposto uno striscione che manifesta tutto il malcontento. Bersaglio principale della protesta è Pantaleo Corvino, invitato a deporre l’incarico di dirigente viola mentre per il centrocampista spagnolo solo un ringraziamento per questi anni con la maglia viola.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.