Genoa, Perin pronto a ripartire: ‘Io resto qui, ora sto bene’

Perin guarito del tutto alla rottura del crociato

Anche il Genoa si appresta a tornare in campo. La stagione 2017/2018 dei rossoblu avrà inizio ufficialmente lunedì. Oggi, sabato 8 luglio, però, c’è stata la prima conferenza stampa ufficiale. A parlare, quasi a sorpresa, Mattia Perin. La sorpresa è dovuta al fatto che al Signorini di Pegli, prima della partenza per il ritiro di Neustift in Austria, doveva parlare l’allenatore Ivan Juric. A causa di un ritardo del treno, però, la prima conferenza stampa è stata affrontata dal portiere e capitano Mattia Perin.

Il brutto infortunio sembra essere, ormai, alle spalle per il portiere. Dopo diversi rumor che lo hanno visto vicino al trasferimento al Milan, alla fine Perin ha deciso di rimanere a Genoa per giocarsi al meglio le sue carte. Con i rossoblu, da titolare, potrebbe giocarsi al meglio la possibilità di essere convocato da Ventura per il Mondiale in Russia del 2018. Il portiere ha parlato a tutto tondo affrontando diversi argomenti, partendo dall’infortunio per finire al calciomercato.

Ritiro Genoa, lunedì al via la stagione 2017/2018: Perin pronto a ricominciare

Ormai, l’infortunio è solo un brutto ricordo. Questo è ciò che pensa Mattia Perin che ai giornalisti presenti al Signorini di Pegli h detto di essere al 70-80% della condizione fisica anche se si dice certo di raggiungere il 100% per il 13 agosto, giorno della prima partita ufficiale, quella di Coppa Italia. Al rientro dai 15 giorni di vacanza, Perin ha ricaricato le pile dopo due stagioni senza mai fermarsi. Ora, invece, si dice pronto più che mai. Inevitabilmente tra le tante domande si è parlato anche del caso Donnarumma che lo ha visto protagonista per un suo possibile trasferimento al Milan:  “Ero in vacanza, ho saputo che c’è stato un interessamento e non può che far piacere perché è una grande squadra ma come detto il mio obiettivo è diventare grande nel Genoa. Lo posso dire oggi, sarò il portiere del Genoa e sono contento di confermarlo. Io messo nel mezzo? Probabilmente c’è stato un incontro tra le parti, ma poi non si è andati oltre, poi la vicenda si è ingigantita perché in relazione anche al futuro di Gigio. Il caso Donnarumma? Prima di tutto penso che un giocatore sia un’azienda, noi abbiamo una famiglia a fianco e dobbiamo vedere anche loro. Ogni scelta che prende in giocatore credo vada rispettata, io ho sempre pensato lui volesse rinnovare, come io tengo al Genoa lui tiene al Milan e si vede l’attaccamento alla maglia. Poi merita le attenzioni che gli danno perché ha tutti i mezzi per fare una grande carriera”.

Una domanda inerente anche un suo e compagno di squadra, attualmente al Milan, Bertolacci: “Lo sento quasi tutti i giorni, lo sto pressando, gli mando messaggini tattici ma non voglio espormi. Vediamo. Delle qualità tecniche non dobbiamo nemmeno parlarne, vedremo. Lui e Mandragora, ritorni di chi sa cosa vuol dire stare al Genoa? Tutti e due rientrano nel mio pensiero di giocatori da Genoa, sicuramente il loro arrivo, essendo ragazzi che conoscono il peso della nostra maglia, permetterebbe agli altri ragazzi di capire il valore di stare qui e a creare quell’amalgama giusta per creare un grande gruppo e fare bene. Per finire, su Juric e sulle questioni societarie: “Juric ha detto di voler ripartire da me? Sono contento delle sue parole, sono pronto a prendermi le mie responsabilità, con la consapevolezza che assieme ai miei compagni possiamo dare tanto a questa squadra. Avremo bisogno di gente motivata, di gente che porti energia positiva perché ti fa fare il salto di qualità. Serviranno uomini veri di qualità, insieme formeremo un grande team.  Juric ha grandi qualità manageriali, è livello top, la consapevolezza di dove si sbaglia e correggersi porterà a fare una buona stagione. Per quanto riguarda la società, noi siamo concentrati sul lavoro, abbiamo questa voglia dopo la scorsa stagione di ricominciare il prima possibile: poi è normale che le vicende societarie le conosciamo, so che il presidente farà il meglio per il Genoa“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.