Cassano choc: il barese lascia l’Hellas ma non il calcio, poi ci ripensa

Cassano valuta l'addio al calcio

In quel di Verona, fronte Hellas, stanno vivendo una settimana particolare sul fronte calcistico. Eh si, mentre le parti lavorano per provare a rinforzare la squadra e sul campo per ottimizzare il lavoro in vista della prossima stagione, c’è chi sta facendo clamore con le notizie che piombano di continuo sul suo conto: Antonio Cassano. Il talento di Bari vecchia di certo non sta facendo stancare chi lo segue. Del resto la sua carriera è stata costellata da colpi di scena o meglio conosciute come ‘Cassanate’.

La scorsa settimana, in tarda mattinata, Antonio Cassano ha lasciato l’Hellas Verona. Stupore e sgomento attorno una situazione non contemplata. Il 35enne, infatti, aveva firmato il contratto con la nuova squadra appena 8 giorni prima ed era, onestamente impensabile una situazione simile. Nel primo pomeriggio, però, il passo indietro con Cassano che si è scusato con tutti per il momento di debolezza avuto. Caso risolto con il calciatore, dopo un faccia a faccia con moglie e dirigenza, pronto a ripartire più forte di prima. Almeno fino a stamattina.

Cassano choc, lascia l’Hellas Verona ma non il calcio

Antonio Cassano lascia l’Hellas Verona e il calcio giocato, forse. Il forse sembra essere d’obbligo considerando il soggetto del quale si sta parlando. Questa volta, però, la decisione sembra essere definitiva. Secondo indiscrezioni raccolte da Sky Sport, il barese non riuscirebbe più a vivere lontano dalla famiglia. Il tutto unito anche allo stress della preparazione atletica troppo pesante. Quest’ultima, però, è solo un’ipotesi. Il dato reale dovrebbe, infatti, solo consistere nella difficoltà di vivere lontano dalla sua famiglia, valore al quale il calciatore tiene tantissimo.

Se una settimana fa i dirigenti dell’Hellas Verona sono corsi ai ripari per convincere il barese a cambiare idea, questa volta nessuno muoverà più un passo anche perché si alimenterebbe una telenovela che non avrebbe modo di esistere anche perché Cassano starebbe vivendo davvero male la situazione. Nel pomeriggio, dunque, il barese lascerà il ritiro e risolverà il contratto con l’Hellas Verona. L’ipotesi, invece, di un clamoroso addio al calcio giocato crolla definitivamente. E’ lo stesso, Fantantonio, infatti ad annunciarlo attraverso il suo profilo twitter della moglie. Il barese ha annunciato di non aver alcuna intenzione di lasciare il mondo del calcio: “Non ho intenzione di lasciare il calcio, semplicemente non me la sento di continuare con l’Hellas Verona. Fisicamente sto benissimo, come dimostrato nei 15 giorni di preparazione, ma mentalmente non sono stimolato a continuare in questo club. Ringrazio di cuore il presidente Setti, il ds Fusco, Pecchia e la squadra per la disponibilità concessa”.

Ecco il tweet di Antonio Cassano:

Cassano fa un passo indietro: ‘Mi ritiro’

Poco dopo il tweet di Carolina Marcialis, moglie di Antonio Cassano, è arrivata il contro-passo indietro del calciatore. La situazione sta assumendo connotati pittoreschi che sta stancando nel vero senso della parola anche il tifoso più incallito. Cassano ha ammonito la moglie attraverso un altro comunicato dove ha annunciato il ritiro dal mondo del calcio: “Al contrario di quanto apparso sui profili social ufficiali di mia moglie, vorrei precisare quanto segue. Carolina ha sbagliato, dopo averci pensato e riflettuto alla fine ho deciso: Antonio Cassano non giocherà più a calcio. Chiedo scusa alla città di Verona, a tutti i tifosi, al presidente Maurizio Setti, al direttore sportivo Filippo Fusco, all’allenatore Fabio Pecchia, ai miei compagni di squadra e allo staff medico e tecnico. Per un uomo di 35 anni sono le motivazioni a dettare la vita, e in questo momento sento che la mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie. Antonio Cassano”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.