Infortunio Muriel, Sampdoria in ansia: stagione finita per il colombiano?

Muriel tiene in ansia la Sampdoria

Il turno di riposo del Campionato di Serie A non sempre è ben accetto da società e allenatori che sono costretti a rinunciare ai giocatori chiave che rispondono alle chiamate delle rispettive Nazionali. Le preoccupazioni degli allenatori fondamentalmente sono due: la prima relativa al lavoro di squadra, la seconda riguarda, invece, gli infortuni.

Purtroppo anche Giampaolo sembra esser giunto alle prese con una notizia che nessun tecnico vorrebbe mai ricevere perché dalla Colombia si parla di un possibile lungo stop di uno dei calciatori più in forma e, soprattutto, forti della squadra capace di fare la differenza in qualsiasi momento:  Luis Muriel.

Ultime infortunio Muriel: il colombiano in lacrime

A Baranquilla nelle notte tra giovedì e venerdì è andata in scena la partita di Qualificazione ai Mondiali in Russia 2018, Colombia-Bolivia, un match che non solo è fondamentale per i Cafeteros in termini di classifica, poiché alla ricerca di un posto alla prossima rassegna, ma è importante anche per Luis Muriel in campo dal primo minuto. Dal fischio d’inizio tutto sembra andare secondo una logica conseguenza con la Colombia che attacca alla ricerca del vantaggio pur non trovandolo per errori di misura sotto porta al momento di concludere. La cronaca del match, comunque, porta alla ribalta una notizia poco positiva per la Sampdoria: al minuto 30 Luis Muriel si ferma ed è costretto ad uscire dal campo.

Il centravanti colombiano, infatti, sembra aver accusato un problema muscolare che lo ha costretto ad uscire quasi in lacrime. Non c’è ancora alcuna certezza sull’entità dell’infortunio Muriel anche se stando a prime voci si parla di stiramento. Una grana che arrivati a questo punto della stagione non ci voleva proprio perché qualora fosse confermata l’entità dell’infortunio, Muriel rischia non solo di saltare la partita contro l’Inter ma anche di restare a lungo fermo a sole nove giornate dalla fine del campionato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.