Italia bella e vincente: battuto 3-0 l’Uruguay

L'Italia batte l'Uruguay in amichevole

L’Italia vince e a lunghi tratti convince. A Nizza è andata in scena l’amichevole di prestigio Italia-Uruguay. Anche se il match non mette in palio punti importanti è un ottimo banco di prova, soprattutto per provare a smuovere il Ranking Fifa che vede la Nazionale allenata da Giampiero Ventura in dodicesima posizione. Una classifica dettata soprattutto dai risultati delle partite amichevoli. Gli azzurri, infatti, quando disputano match che non contano hanno sempre avuto difficoltà nel gestirle, talvolta fornendo prestazioni deludenti.

Con Ventura in sella alla Nazionale, tuttavia, questo trend sembra essere cambiato. Tutte le partite devono, infatti, essere affrontate con la giusta cattiveria agonistica. Il Ranking Fifa, infatti, è importante anche in virtù di possibili accoppiamenti in vista delle partite di qualificazione ai Mondiali o agli Europei. Bisogna assolutamente evitare gironi di ferro o, come accaduto ai sorteggi per le Qualificazioni ai Mondiali, Nazionali difficili da affrontare come, ad esempio, la Spagna.

Amichevole Italia-Uruguay: azzurri convincenti

All’Allianz Riviera di Nizza si disputa Italia-Uruguay. Partita amichevole di lusso che vede sfidarsi due tecnici navigati come Ventura e Tabarez. Il Ct della Nazionale si affida al 4-2-4 schierando Donnarumma tra i pali sin dal primo minuto. In attacco largo a Belotti (al centro di trattative di mercato) affiancato da Immobile. Sulle ali, invece Insigne e Candreva. L’Italia parte subito forte e trova la rete del vantaggio dopo appena 7 minuti di gioco. Lancio millimetrico di Insigne per il Gallo Belotti che viene anticipato da Jimenez. L’intervento del difensore uruguaiano, però, è goffo e manda la palla alle spalle di Muslera. Nella prima frazione di gioco sono da registrare solo due occasioni per l’Italia, una con Insigne l’altra con Immobile. In entrambi i casi, però, l’ex portiere della Lazio è stato bravo a non farsi sorprendere. La nota dolente, invece, arriva al ’18 con Marchisio costretto ad abbandonare il campo per un guaio muscolare. Al suo posto Montolivo, rientrato in campo con la Nazionale dopo l’infortunio contro la Spagna dello scorso settembre.

Il secondo tempo ripropone lo stesso tema di gioco visto nella prima frazione di gioco. L’Italia è padrona del campo. L’Uruguay non è mai pericoloso in area azzurra e Donnarumma non è chiamato a fare gli straordinari. Al ’75 l’Italia trova la rete del 2-0 con Eder abile ad insaccare a porta vuota un tiro-cross di Gabbiadini da poco entrato in campo. Al minuto 77 arriva infine il 3-0. La rete è di De Rossi su calcio di rigore concesso per atterramento di Stephan El Shaarawy. Ventura dal match Italia-Uruguay ha potuto trarre ottime indicazioni in vista del match di domenica sera contro il Liechtenstein, valido per le Qualificazioni ai Mondiali in Russia del 2018.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.