Juventus-Genoa, Juric crede nell’impresa allo Stadium

Juric crede nel miracolo allo Stadium

Tornato sulla panchina Grifone, Juric spera in una nuova impresa contro i bianconeri. Il posticipo della 33a giornata di Serie A Juventus-Genoa giocano con due ambizioni differenti. Lo stato d’animo della squadra allenata da Allegri è alle stelle dopo aver eliminato il Barcellona dalla Champions League. Il Genoa, invece, viene dal bel pari interno contro la Lazio dopo il lungo periodo di crisi attraversato anche sotto la guida Mandorlini.

Se si prende in considerazione la qualità dell’organico, Juventus-Genoa è un match senza storia. Il calcio, però, non sempre è scontato. Basta guardare la partita d’andata quando i rossoblu si imposero con un netto 3-1. Sicuramente un giorno dopo la situazione è completamente differente e Juventus-Genoa arrivano alla partita in maniera del tutto differente.

Serie A Juventus-Genoa, Juric suona la carica

Ivan Juric ci crede. Il posticipo della 33a giornata non è poi così scontato come potrebbe apparire. Il tecnico Grifone resta con i piedi per terra consapevole che rispetto all’andata sono cambiate tante cose. A partire dall’organico. Nel corso della sessione invernale di calciomercato, Preziosi ha ceduto elementi importanti per la rosa e i rimpiazzi non sembrano esser stati all’altezza. Il tecnico croato nel corso della conferenza pre-partita ha detto: “Se ci crediamo? È una partita di calcio, sapendo che sono molto favoriti, ma é una partita di calcio. Non andiamo li battuti, sono fiducioso si possa fare una buona partita”.

In Juventus-Genoa, Pandev pienamente arruolabile dovrebbe essere schierato in attacco. Anche Veloso potrebbe giocare nuovamente dal primo minuto di gioco. Il portoghese metterebbe ordine a centrocampo. La speranza di Juric è quella di riuscire a contrastare la qualità che in mezzo al campo ha la Juventus. Impresa ardua ma non impossibile. Magari con un pizzico di fortuna e sfruttando la stanchezza psico-fisica a causa della partita di Champions League, il Genoa potrebbe tenere aperto il campionato. In caso contrario, lo scudetto tenderà a ricucirsi nuovamente sulla maglia bianconera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.