Lega Pro girone A, la Lucchese esonera Galderisi: ecco il sostituto

giuseppe galderisi detto nanu ai microfoni di lucchese channel

La Lucchese esonera Galderisi. La notizia è stata ufficializzata dalla stessa società toscana con un brevissimo comunicato. Sulla decisione hanno pesato gli ultimi risultati negativi di ‘Nanu’ nel girone A di Lega Pro. Nelle ultime dieci partite giocate, infatti, i rossoneri sono stati in grado di racimolare appena nove punti, scivolando fuori dalla zona play off.

Troppo poco per una squadra che – ad inizio stagione – aveva ben altre ambizioni e che puntava a disputare un campionato ai vertici. I toscani, inoltre, non avrebbero gradito alcuni atteggiamenti del tecnico, ritenuti non in linea con il pensiero dei vertici dirigenziali.

Lucchese, esonerato Beppe Galderisi

La situazione, che ha portato all’esonero di Galderisi, sarebbe precipitata nell’ultima partita del girone A di Lega Pro con la Viterbese, persa dai rossoneri col risultato di 2-0. Nel post-gara, infatti, la società toscana ha vietato a Galderisi di parlare in sala stampa, a causa di alcune affermazioni critiche del tecnico nei giorni precedenti. Al suo posto, la Lucchese ha fatto parlare l’esordiente De Martino e il difensore Dermaku. L’ormai ex allenatore dei toscani aveva attaccato la società, colpevole – a suo dire – di aver smembrato la squadra nel calciomercato invernale.

Sull’esonero di Galderisi è intervenuto l’amministratore unico della Lucchese Carlo Bini, il quale – ai microfoni della trasmissione televisiva ‘Dì Lucca’ – ha così parlato: “Ultimamente la squadra aveva perso gli stimoli. Non potendo cambiare tutti i componenti della squadra, a pagare è come sempre l’allenatore. La nostra stagione sarebbe potuta finire come un libro vecchio: dopo i primi capitoli scorrevoli – prosegue Bini – ne sono arrivati altri che i tifosi e la società non aspettavano altro di saltare. Serviva un cambio di rotta e ci auguriamo che non sia troppo tardi”.

L’amministratore unico della società toscana, poi, si sbilancia sul prossimo allenatore: “La prima scelta della Lucchese è quella di Giovanni Lopez. Tuttavia, fin quando non si apporranno le firme sul contratto, non può esserci nulla di ufficiale. Noi faremo la nostra offerta all’allenatore e lui, come succede in questi casi, dovrà valutarla e decidere se accettare o rifiutare. Il nostro obiettivo per il finale di stagione? Sicuramente i play off, che mancano a Lucca da troppo tempo”.

Lopez è una “vecchia conoscenza” dei rossoneri. Nella stagione passata, infatti, era subentrato a Baldini il 28 ottobre 2015, per poi essere esonerato a distanza di quattro mesi. La sua esperienza migliore in panchina è stata col Vicenza nella stagione 2013/2014. Chiamato a sostituire l’allora allenatore dei vicentini Dal Canto, il 49enne riuscì a concludere la stagione al quinto posto e a traghettare i veneti in semifinale play off.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.