Sorteggio quarti Champions League: la Juventus pesca il Barcellona, tutti gli accoppiamenti

logo della champions league

Durissimo il sorteggio di Champions League per la Juventus. Nei quarti la squadra di Massimiliano Allegri affronterà il Barcellona di Leo Messi e Luis Enrique, reduce dalla storica impresa contro il PSG. I bianconeri avranno anche lo svantaggio di giocare il ritorno al ‘Camp Nou’. La prima partita si giocherà allo ‘J-Stadium’ di Torino l’11 o il 12 aprile, mentre il retour match si giocherà il 18 o 19 aprile, a distanza di una settimana. Dopo l’incredibile passaggio del turno dei catalani, la Juve tornerà ad affrontare lo spauracchio del Barca, che due anni fa aveva battuto nella finale della massima competizione europea i bianconeri.

Sorteggi Champions, ecco gli accoppiamenti dei quarti

Oltre a Juventus-Barcellona, sarà da seguire con la massima attenzione l’altra super sfida di questi quarti, quella tra Bayern Monaco-Real Madrid. Carletto Ancelotti affronterà la squadra che ha allenato e che ha portato alla conquista della ‘Decima’, ossia la decima ‘Coppa dei Campioni’ nella storia del club ‘Galacticos’. Sarà una partita imperdibile, al pari di quello tra bianconeri e blaugrana. Sorteggio più semplice, invece, per l’Atletico Madrid del ‘Cholo’ Simeone, che affronterà il Leicester.

Ecco gli accoppiamenti completi dei quarti di finale: Atletico Madrid-Leicester; Borussia Dortmund-Monaco; Bayern Monaco-Real Madrid; Juventus-Barcellona. A breve saranno disponibili le date dei match.

Date quarti Champions 2016-2017: martedì 11 aprile (andata) e mercoledì 19 aprile (ritorno) Dortmund – Monaco, Juve – Barcellona; mercoledì 12 aprile (andata) e martedì 18 aprile (ritorno) Atletico Madrid – Leicester, Bayern – Real.

Juventus-Barcellona, Nedved: “Sarà una partita affascinante”

È Pavel Nedved il rappresentante bianconero ad affrontare le domande dei giornalisti Mediaset. Queste le parole dell’ex pallone d’oro: “Non so se sarà una partita complicata, ma di sicuro sarà affascinante. In ogni caso, l’Italia ha bisogno di giocare questi match per promuovere e migliorare l’intero movimento calcistico. Avrei preferito giocare la prima al ‘Camp Nou’? No, va bene così, c’è un precedente a nostro favore in cui abbiamo giocato la partita di ritorno in Catalogna. Non è più il Barcellona di qualche anno fa, ma è una squadra viva e la partita di ritorno contro il PSG lo ha confermato. Noi, comunque, siamo pronti, ma dobbiamo essere al top della condizione”.

Queste le parole di Jordi Mestre, vice presidente del Barcellona: “Saranno tutti match molto competitivi e interessanti. Come avete visto tutti, nel calcio tutto può succedere e anche la partita contro la Juventus non fa eccezione”. Sulla domanda se Allegri potrebbe essere il prossimo allenatore dei catalani: “Non è ancora il momento di parlare del nostro nuovo allenatore. Quando sarà il momento giusto, lo comunicheremo. Ad ogni modo, Allegri è un grande allenatore”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.