Mancini ritorna in panchina: sarà allenatore dello Zenit

Mancini è il nuovo allenatore dello Zenit

Roberto Mancini torna in panchina. Non quella del Milan come in tanti hanno ipotizzato nei mesi scorsi. Riparte, infatti, dalla Russia. Per essere più precisi la squadra allenata dall’ex tecnico dell’Inter è lo Zenit San Pietroburgo. La notizia non è ancora ufficiale, ma tutti i dettagli sembrano essere al posto giusto.

Ad inizio stagione 2016/2017, Roberto Mancini era l’allenatore dell’Inter. Poi complice, una serie di incomprensioni ha lasciato il posto a De Boer, allontanandosi per un pò dai riflettori. Sarebbe stato inevitabile, infatti, non chiedergli il perché della situazione venutasi a creare con la dirigenza nerazzurra. A distanza di quasi un anno, però, è pronto a ripartire.

Mancini nuovo allenatore dello Zenit, manca solo l’ufficialità

Nella serata di domenica 28 maggio, Mircea Lucescu è stato esonerato dallo Zenit San Pietroburgo. Simultaneamente nella città dello zar è stato avvistato Mancini con tutto il suo staff. Questo inesorabilmente ha dato già un indizio su chi potesse essere il nuovo allenatore dello Zenit San Pietroburgo. Restavano, infatti, da limare solo alcuni dettagli. La trattativa al momento è in uno stato avanzato. Secondo diverse indiscrezioni, infatti, per poter vedere Mancini allo Zenit manca solo l’ufficialità. Come testimoniato da diverse foto, Mancini ha incontrato Aleksey Miller, chairman di Gazprom, sponsor dello Zenit in un appuntamento ufficiale. A breve, dunque, ci sarà l’annuncio ufficiale.

Roberto Mancini, dopo Luciano Spalletti è il secondo tecnico italiano a sedersi sulla panchina dello Zenit San Pietroburgo. L’ancora allenatore della Roma (per uno strano intreccio del destino sembra essere in procinto di firmare con l’Inter) ha allenato la squadra russa dal 2009 al 2014. Mancini riparte, così, dall’estero dopo esser stato in Inghilterra e in Turchia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.