Roberto Mancini vola in Russia: allenerà lo Zenit San Pietroburgo

roberto mancini benvenuto allo zenit san pietroburgo

Le voci insistenti dei giorni scorsi hanno trovato una conferma ufficiale: Roberto Mancini sarà il prossimo allenatore dello Zenit San Pietroburgo. Ad annunciarlo è stata la stessa società russa sui propri profili social: ‘Benvenuto Mancini’, si legge nel tweet del club.

Il tecnico jesino ha firmato un contratto triennale, con opzione per altri due anni. Questo delinea come la volontà di Mancini fosse quella di provare la sua terza esperienza estera e di “staccare la spina” dall’Italia dopo l’esperienza negativa con l’Inter. È la sua terza panchina fuori dal ‘Belpaese’: dopo Manchester City (con cui ha conquistato una Premier League) e Galatasaray, il ‘Mancio’ vola in Russia.

Mancini allo Zenit San Pietroburgo: come Spalletti…

L’allenatore di Jesi sostituirà Mircea Lucescu sulla panchina del club russo. Il 71enne rumeno ha risolto il contratto con la dirigenza sovietica dopo una sola stagione. In passato, era stato Luciano Spalletti a guidare lo Zenit San Pietroburgo: con il tecnico di Certaldo (che in questi giorni ha lasciato la Roma) alla guida, i russi hanno conquistato due campionati, una coppa di Russia e una ‘Supercoppa russa’.

Allo Zenit, Mancini guadagnerà 6 milioni di euro a stagione e avrà a disposizione un super-budget per il mercato estivo. Queste le prime dichiarazioni del ‘Mancio’ rilasciate al sito ufficiale del club: “Sono nel miglior club russo, lo conosco per averlo seguito in passato. È davvero un’ottima squadra con ottimi giocatori, San Pietroburgo è una delle città più famose al mondo e sono felice di essere arrivato qui. Per me sarà importante conoscere la squadra meglio durante il precampionato. Nell’ultimo campionato lo Zenit ha chiuso al terzo posto, è una buona squadra e merita di più. Il mio obiettivo? Solo uno: vincere, vincere e vincere. Ma per riuscirci dobbiamo lavorare molto duramente, con serietà, tutti nella stessa direzione. E penso che possiamo farlo col sostegno dei nostri tifosi, che sono incredibili. Sono sicuro che il prossimo anno faremo del nostro meglio e vinceremo qualcosa di importante”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.