Maxi Lopez va da Messi e Mascherano: nuovo patto contro Icardi?

maxi lopez messi mascherano e iniesta

A distanza di anni, continua a tenere banco la telenovela che vede al centro dei riflettori il trio Icardi, Wanda Nara e Maxi Lopez. La ‘Gallina’ ha colto l’occasione della super-sfida di questa sera tra Juventus e Barcellona per andare a trovare i suoi grandi amici Leo Messi Javier Mascherano, nonchè per salutare lo staff della squadra in cui l’attuale attaccante del Torino ha militato tra il 2005 e il 2006.

Cosa si saranno detti i tre? Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, l’incontro sarebbe avvenuto anche per parlare (e rinnovare) il patto contro Icardi, secondo cui il giocatore dell’Inter debba restare fuori dalla nazionale argentina. Un patto che sarebbe nato dopo l’avvenuto tradimento di Wanda Nara con il calciatore nerazzurro, con cui la showgirl è convolata a nozze nel 2014.

Argentina, Messi e Mascherano continueranno col patto anti-Icardi?

Lo scenario ipotizzato dalla rosea è tutt’altro che surreale. In seguito all’esonero del commissario tecnico Bauza, che preferiva passare per “pazzo” o incompetente piuttosto che convocare Icardi, infatti, ci sarebbe bisogno di stabilire una nuova linea da adottare con il futuro ct della ‘Seleccion’. Anche se il fantomatico patto non è mai stato confermato da nessuno, a più riprese ne è stata confermata – coi fatti – l’esistenza. In passato, Bauza aveva detto insistentemente di preferire Higuain e Pratto al centravanti nerazzurro. Addirittura, in occasione delle recenti partite alla qualificazioni per i Mondiali in Russia (che poi sono costate l’esonero a Bauza), l’ex ct dell’Albiceleste aveva preferito chiamare Alario al posto di Higuain.

Una situazione certamente controversa, confermata anche dalle dichiarazioni di Maradona, che non perde occasione per definire Icardi come “un traditore che non merita di indossare la maglia dell’Argentina”. A questo punto, sarà tutto nelle mani del prossimo commissario tecnico. Se neppure allora arriverà la tanto attesa chiamata in nazionale per Icardi, non sarebbe difficile fare due più due.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.