Milan-Chievo, Montella sente odore d’Europa: ‘Bacca l’ha sbloccata nel momento giusto’

Montella sente profumo d'Europa dopo la vittoria contro il Chievo

Tra gli anticipi della 27a giornata di Serie A c’è stato anche Milan-Chievo Verona finita con il risultato di 3-1 per i padroni di casa con Bacca nuovamente grande mattatore della serata. Vincenzo Montella è contento del risultato ottenuto dai suoi ragazzi che hanno pienamente agganciato il treno per l’Europa e indica la strada da poter seguire da qui a fine stagione per poter portare la società di via Aldo Rossi a competere finalmente in quell’ambiente fino a poco tempo fa consono alla maglia rossonera, le Coppe Europee con l’obiettivo Europa League alla portata anche se c’è ancora qualcuno che sogna la Champions.

Anticipi Serie A: Milan-Chievo, Montella indica la strada per l’Europa

Intercettato dai microfoni di Premium Sport al termine della partita Milan-Chievo, Montella ha fatto il punto della partita soddisfatto del match disputato dai suoi ragazzi: “E’ stata una gara in salita ma la squadra ha dimostrato di trovarsi bene in salita, l’abbiamo avuta sempre sotto controllo nonostante l’ottimo inizio del Chievo. Abbiamo giocato da squadra esperta, punendo al momento giusto. Non abbiamo dominato ma credo che la vittoria sia meritata. Bacca l’ha sbloccata nel momento giusto, poteva farlo anche prima sul calcio d’angolo precedente. Potevamo chiuderla in maniera ancora più ampia, abbiamo avute molte occasioni per il 4-1. L’abbraccio con Bacca al momento del cambio? Gli ho ricordato che avrebbe potuto segnare prima sulla spizzata di Ocampos ma ha segnato 5 minuti dopo e va bene così”.

Sui 50 punti del Milan dopo 27 giornate, l’allenatore ha detto: “Non ho guardato la classifica. Sicuramente è piacevole vincere in anticipo, domani sarà una dolcissima domenica e poi da lunedì dovremo pensare alla Juventus. L’Inter non è l’unica nostra antagonista, noi dobbiamo ambire ad arrivare in Europa, se arriviamo davanti all’Inter bene ma non mi piacerebbe arrivare davanti all’Inter e non in Europa. Tra Roma e Napoli ho visto una grande partita, hanno offerto uno spettacolo internazionale. Quest’anno per entrare in Champions ci vuole una meda da Scudetto e per entrare in Europa League ci vuole una media da Champions. Davanti corrono tutte tantissimo, anche noi stiamo facendo bene come tutte, anche l’Atalanta sta andando fortissimo e se continua a vincere bisogna andare a Bergamo a fargli i complimenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.