Milan, Fassone rassicura i tifosi: ecco come il club potrà tornare ai vertici del calcio

Fassone nuovo amministratore delegato rossonero

Dopo gli ultimi anni bui il Milan ha fretta di tornare nuovamente ai vertici del calcio. Il nuovo corso è iniziato da poco più di un mese e la società di via Aldo Rossi sta provando a sistemare quanto prima le cose anche in sede di mercato. E’ anche lì infatti che i rossoneri devono migliorare. Gli ultimi campionati a causa di un budget limitato oltre che di una gestione, se vogliamo, sbagliata sono arrivati tanti giocatori poco adatti alla causa rossonera.

Allo stesso tempo, però, c’è da dire anche che il vecchio Milan se da un lato ha tesserato tanti parametri zero avanti con l’età e con contratti faraonici, dall’altro ha lavorato bene sul settore giovanile. E’ proprio da qui che il nuovo Milan deve ripartire con l’aggiunta di altri calciatori di livello che possano aumentare il tasso tecnico della rosa a disposizione di Montella colmando se, pur in parte, il gap con le squadre che sono avanti in classifica. Per questo motivo Fassone e Mirabelli stanno provano ad accelerare i tempi per chiudere quanto prima le operazioni di calciomercato. Sembra, infatti, già fatta per Kessie, Ricardo Rodriguez e Musacchio.

Notizie Milan, Fassone traccia la strada per tornare grandi

Al termine dell’assemblea del Milan, Fassone ha voluto tranquillizzare tanto gli azionisti quanto i tifosi rossoneri. Va sottolineato che è stata ripianata la perdita di 74,9 milioni di euro ed è stato approvato l’aumento di 60 milioni di euro. Detto questo, l’amministratore delegato ha confermato che il calciomercato del Milan in vista della stagione 2017/2018 tornerà ad essere importante. C’è bisogno di fare investimenti importanti affinché la squadra possa tornare a competere per i vertici in Italia e in Europa. C’è bisogno, comunque, di aumentare i ricavi. Per far ciò bisogna lavorare anche sullo sviluppo del mercato asiatico e di Milan China. C’è anche un altro nodo importante da sciogliere, lo stadio. Stando alle parole di Fassone il Milan a pieno regime e con uno stadio di proprietà nuovo (o lo stesso San Siro) avrebbe introiti superiori rispetto alla Juventus Stadium.

Per quanto riguarda, invece, l’argomento di maggiore interesse, Donnarumma, Fassone ha lasciato trapelare che si farà il possibile e l’impossibile pur di trattenerlo. L’amministratore delegato ha affermato che il monte ingaggi tornerà tra i più alti della Serie A. Questa è l’unica strada per avere i top player e non lasciar partire quello che sono in rosa. Dunque per chi ha ancora paura di un calciomercato avaro può dormire sogni tranquilli. Prima di chiudere l’incontro Fassone ha anche confermato che 2/3 della nuova rosa sarà a disposizione di Montella ad inizio ritiro. Se il calciomercato del Milan dovesse portare qualche altro tassello importante lo si saprà solo in corso d’opera. L’idea è di avere gran parte dell’organico subito disponibile anche in virtù di un’eventuale qualificazione ai prossimi preliminari di Europa League. Non è, infatti, un caso che già si è parlato un cambio di programma per la tournée cinese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.