Milan-Roma, Montella difende De Sciglio mentre sul capitano ha le idee chiare

Montella vuole conquistare un posto in Europa League

Il posticipo della 35a giornata dei Serie A da calendario propone Milan-Roma. Partita delicata e importante per entrambe le squadre. I rossoneri vogliono i tre punti per mantenere il vantaggio di tre lunghezze sui cugini dell’Inter. La Roma, invece, non vuole essere scavalcata dal Napoli, che nello scorso turno di campionato si è portato ad una sola lunghezza di distanza.

La sfida arriva in un momento cruciale della stagione. A quattro giornate dal termine, quando la stanchezza inizia ad insinuarsi nella testa, oltre che nelle gambe. Per non parlare del periodo delicato di entrambe le squadre. Il Milan contro Empoli e Crotone ha raccolto un solo punto, mentre la Roma è reduce dalla cocente sconfitta del derby. Per dirla tutta, Milan-Roma ha tutto per essere un grande match. Montella questo lo sa e chiede massima concentrazione ai suoi ragazzi.

Serie A Milan-Roma, Montella difende De Sciglio

Nel corso della conferenza stampa che precede un match di campionato, Vincenzo Montella ha toccato diversi argomenti. Oltre a fare un’accurata analisi della partita Milan-Roma, il tecnico ha parlato anche della possibilità di accedere alla prossima edizione dell’Europa League. L’allenatore rossonero crede ancora nella possibilità di poter tornare in Europa con il suo Milan. Ha parlato di ambizioni perché anche se alla competizione europea si dovesse accedere attraverso i preliminari, ci sarebbe l’opportunità di alzare il trofeo a fine stagione per non parlare della Finale di Supercoppa Europea che tale trofeo garantirebbe.

L’argomento più spinoso, tuttavia, riguarda i fischi nei confronti di De Sciglio. San Siro sembra, ormai, essere ostile al numero 2 rossonero ma Montella senza peli sulla lingua ha preso le sue difese. L’allenatore a tal proposito ha affermato: “De Sciglio è molto stimato dalla parte tecnica e dalla società. Ha attraversato un momento non facilissimo, è estremamente sensibile e serio. Mi aspetto dal pubblico che possa sempre incoraggiare tutti i calciatori. Accetto i fischi, ma quando un calciatore viene fischiato mi sento fischiato anche io. Mi auguro che ci sia una tregua. Laddove ci fosse bisogno di lui, mi auguro che per lui non ci sia un clima ostile e poi a fine anno decideremo cosa fare, anche insieme al pubblico, di De Sciglio. Vi chiedo, se possibile di sostenere lui e la squadra, perchè sarà fondamentale creare un clima di unione. Se giocherà ci sarà la gerarchia che c’è stato tutto l’anno che probabilmente per me non è la gestione ottimale di come stabilire il capitano, ma essendo arrivato in corsa ho preferito lasciare le gerarchie passate”.

Verso Milan-Roma, Montella spera di non vedere in campo Totti mentre sul suolo di capitano ha le idee chiare

Vincenzo Montella ha bei ricordi della Roma, domani sera però i giallorossi dovranno vedersela con il suo Milan e la speranza del tecnico rossonero è di conquistare i 3 punti. Tornando al posticipo della 35a giornata Montella spera di non vedere in campo Francesco Totti. Il capitano giallorosso a San Siro ha sempre disputato ottime partite. A proposito della fascia di capitano, il tecnico rossonero ha una sua personalissima idea anche su questo. Da giorni si parla di Donnarumma capitano del Milan. Montella, però è di tutt’altro avviso: “Secondo me si dovrebbe scegliere insieme, seconda la stima dei compagni. Donnarumma? E’ un bambino, e poi a me non piace che sia il portiere il capitano”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.