Milan-Shkendija 6-0: i rossoneri giocano a tennis contro i macedoni

andre silva

Vittoria tennistica del Milan, che batte i macedoni dello Shkendija con un netto quanto perentorio 6-0 e archivia la pratica del passaggio del turno. Nonostante manchi ancora la partita di ritorno in Macedonia, infatti, possiamo affermare che i rossoneri squadre che accedono alla fase a gironi della prossima Europa League.

Di André Silva, Montolivo (entrambi autori di una doppietta), Borini e Antonelli le reti dei rossoneri. In particolare, ha impressionato il giovane attaccante portoghese, che ha mostrato ottime cose dopo essere arrivato in estate tra tanti dubbi. Prima da capitano positiva per Leonardo Bonucci, resosi protagonista durante la fase di riscaldamento per un discorso che ha tenuto alla squadra.

Milan-Shkendija 6-0: la cronaca del match

PRIMO TEMPO – Sin dalle prime battute lo Shkendija mostra i suoi punti deboli, soprattutto in difesa dove ogni iniziativa rossonera mette i brividi sulla schiena del portiere Zahov. Un tentativo maldestro di ripartenza degli ospiti spiana la strada del vantaggio rossonero al 13′: Antonelli ruba palla al limite dell’area e dopo un tentativo a vuoto di Conti, André Silva riesce ad azzeccare la stoccata vincente. La reazione della squadra di Osmani è tutta in una scorribanda di Todorovski: sul cross dalla destra Abdurahimi non riesce a centrare il bersaglio. Lo spauracchio rialza il volume dell’attenzione del Milan che raddoppia al 25′: Zahov respinge male la punizione di Suso e per Montolivo è facile confenzionare il tap-in. Il regista rossonero rompe un silenzio offensivo che durava dal 13 marzo 2014 contro il Catania. Passano due minuti e i ragazzi di Montella spengono definitivamente il pathos del match: Calhanoglu trova il corridoio per André Silvache si libera di due uomini e cala il tris.

SECONDO TEMPO – Il copione non cambia nella ripresa che viene inaugurata da un palo del solito Andrè Silva. Tra i migliori giocatori in campo c’è sicuramente Kessie, abile al 59′ nell’illuminare lo scatto di Borini che manca il pallone al momento del tiro.  L’appuntamento con il suo primo gol rossonero è rimandato solo di qualche secondo: al 67′ l’ex giocatore della Roma insacca sugli sviluppi di un’iniziativa di Conti. Il festival rossonero non conosce soluzione di continuità e al 69′ si iscrive al festival del gol anche Antonelli, che infila in rete dopo la respinta incerta di Zahov sul tiro potente di Suso. André Silva prova di tacco a infiocchettare il sesto gol che arriva comunque, preceduto da un palo di Cutrone, a cinque minuti dalla fine a firma Montolivo. L’unica nota stonata è l’infortunio di Bonaventura che, dopo aver sostituito Calhanoglu al 61′, lascia il campo per un problema muscolare alla gamba destra. Niente che possa annacquare la festa del Milan che si presenta ai nastri di partenza della serie A con la fiducia alle stelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.