Milan, serve tempo per Giampaolo. Boban nell’area tecnica?

Condividi su:

Milan: il prossimo allenatore

C’è bisogno ancora di tempo per parlare di Marco Giampaolo come nuovo allenatore del Milan. Non dovrebbero esserci problemi ma, come si apprendere dai quotidiani di oggi, l’allenatore non ha ancora rescisso il suo accordo precedente con la Sampdoria. Il presidente blucerchiato, Ferrero, ha detto nelle scorse ore di aspettarsi delle mosse “più educate” da parte della società rossonera, “innamorata” del suo tecnico. Nel frattempo, però, la Sampdoria si starebbe tutelando contattando Pioli.

Sono diversi gli attestati di stima e di approvazione che arrivano nei confronti della scelta milanista. La più importante per l’ambiente rossonero è quella di Sacchi, che ha affermato di preferire gli strateghi ai tattici, inserendo Giampaolo tra i primi. Ci sono poi quelle di Galeone, suo mentore, che ha definito l’allenatore un “secchione” che ha studiato Van Gaal e si ispira a Guardiola.

Milan: la dirigenza e l’area tecnica

È intanto ancora in via di definizione l’area tecnica del Milan, dopo l’ormai più che probabile si di Maldini alla direzione. Si starebbe lavorando per il ritorno di un altro grande ex: Zvonimir Boban. Il croato, attuale vice segretario generale della FIFA, che oggi ha confermato Infantino alla presidenza, potrebbe fare il direttore sportivo con ampi poteri o ritagliarsi un altro ruolo dirigenziale di altissimo livello. Per la figura di direttore sportivo si vocifera anche di un approccio per Sartori, oggi all’Atalanta.

Milan: i calciatori

Per quanto possibile, poi, si lavora anche alla gestione della prima squadra. Congelati i rinnovi di Suso e Biglia in attesa di verificarne la compatibilità con il nuovo tecnico. Sopratutto per l’argentino i dubbi sono moltissimi, perché a centrocampo il Milan sembra interessato a prendere un nuovo regista (Sensi dal Sassuolo) e almeno un interno (Praet dalla Sampdoria). E non si esclude l’utilizzo in quel ruolo del turco Calhanoglu. In difesa, invece, Maldini vedrebbe in Mancini dell’Atalanta il rinforzo giusto, sia che Romagnoli venga ceduto alla Juventus oppure confermato.


Condividi su:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *