Napoli-Juventus, sfida già iniziata: è polemica per il cinque tra Pjanic a Tagliavento

Tifosi del Napoli in rivolta per il cinque tra Pjanic e Tagliavento

Napoli-Juventus è già iniziata, o forse è meglio dire che non è mai finita. Ogni pretesto è buono per innescare una polemica tanto è la carica agonistica tra le tifoserie delle due squadre che non perdono mai occasione per punzecchiarsi con i supporters azzurri sempre pronti a notare tutti gli episodi legati all’universo bianconero. Sotto molti aspetti è un peccato assistere a tutto ciò perché a perderci è lo spettacolo con la partita che si alimenta di una carica negativa che non giova a nessuno. Anche i calciatori in campo che sono i principali artefici dello spettacolo che potrebbe offrire la doppia sfida Napoli-Juventus potrebbero risentirne, perché nonostante la distanza in classifica tra le due squadre ci sono tutte le carte in regola per poter assistere ad un piacevole spettacolo. In fondo in ballo ci sono due traguardi importanti, il primo riguarda il campionato perché in caso di vittoria della squadra allenata da Allegri si metterebbe già dal 2 aprile un punto esclamativo sul sesto titolo di Campioni d’Italia dei bianconeri. Mentre se a vincere in Coppa Italia fosse il Napoli che, deve ribaltare l’1-3 del match di andata (basterebbe un 2-0), la squadra di Sarri non solo volerebbe in finale ma toglierebbe anche la gioia ai bianconeri di vincere ancora una volta la Coppa Italia.

Caos Napoli-Juventus: è guerra social per il cinque tra Pjanic e Tagliavento

L’ultimo episodio di una lunga serie notato dai tifosi del Napoli è inerente la partita valida per la 29a giornata di campionato Sampdoria-Juventus. Al minuto 23, infatti, Pjanic è autore di un fallo piuttosto rude ai danni di Linetty con Tagliavento che punisce l’accaduto con un semplice calcio di punizione senza estrarre il cartellino giallo. Come evidenziato anche dal Corriere dello Sport, attraverso i social network i tifosi del Napoli hanno manifestato il proprio dissapore per la mancata ammonizione perché per Pjanic già in diffida, sarebbe scattato un turno di stop e di conseguenza avrebbe saltato Napoli-Juventus del 2 aprile.

Fosse solo questo, la polemica sarebbe potuta terminare anche subito. Quello che, infatti, ha fatto perdere le staffe alla tifoseria azzurra è stato il cinque tra Pjanic e Tagliavento, come gesto di intesa quasi a voler sottolineare il ringraziamento del giocatore bianconero. Va sottolineato comunque, soprattutto per lealtà sportiva e per onor di cronaca, che nel corso di una qualsiasi partita, il cinque tra arbitro e giocatore non è un gesto così inusuale però si sa, quando si tratta di Napoli-Juventus c’è sempre un’attenzione particolare. La doppia sfida dello stadio San Paolo è già iniziata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.