Napoli, Pavoletti è un caso: Sarri non può più aspettarlo

Il futuro di Pavoletti al Napoli non è più scontato

Non c’è tempo di gioire che per Sarri è già arrivato il momento di gestire un nuovo caso al Napoli, Pavoletti infatti sembra essere un parente alla lontana del giocatore ammirato al Genoa, dove con le sue giocate era determinante ai fini del risultato della squadra grifone. Quello ammirato con la maglia azzurra, invece, sembra essere un giocatore timido, senza fiuto del gol e spaesato in mezzo ad una linea offensiva che va a velocità doppia rispetto a lui.

Ultime notizie Napoli, Pavoletti è un caso: addio già a fine stagione

Siamo arrivati ad un punto della stagione dove non si può più aspettare l’inserimento di un calciatore piuttosto che di un altro, questo Sarri lo sa bene eppure contro il Crotone ha voluto dare una nuova opportunità a Leonardo Pavoletti, affinché il giocatore prendesse fiducia e confidenza con i colori azzurri in una partita tutt’altro che proibitiva. L’appuntamento con il riscatto, però, è stato fallito perché Pavoletti nei minuti giocati è sembrato addirittura essere di peso per il resto dei compagni che lo hanno cercato in diverse occasioni con risultati però per nulla promettenti.

Il neo centravanti del Napoli è sempre entrato in difficoltà in area di rigore avversarie e spalle alla porta è apparso troppo lento e prevedibile, motivo per il quale Maurizio Sarri nella ripresa ha preferito sostituirlo a favore di Mertens che ha praticamente tolto ogni punto di riferimento alla retroguardia del Crotone. Sicuramente Pavoletti e Mertens intendono la fase d’attacco in maniera differente però è altrettanto vero che a metà marzo e con ancora non tante partite da giocare, nessun allenatore può permettersi il lusso di attendere l’exploit di un proprio calciatore perché si rischia di compromettere il lavoro di una stagione intera, questo Sarri lo sa anche se cercherà sicuramente di recuperare l’attaccante, altrimenti l’addio a fine stagione appare inevitabile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.