Nations League: Portogallo campione. Ronaldo festeggia il “suo” triplete

Condividi su:

Ronaldo festeggia il suo “triplete” dopo la vittoria del Portogallo in Nations League.

Non è stato assoluto protagonista come nella semifinale contro la Svizzera, ma Cristiano Ronaldo ieri ha festeggiato il proprio personale “triplete” grazia alla vittoria del suo Portogallo nella finale di Nations League. Portogallo-Olanda, giocata ad Oporto, è finita 1-0. La rete decisiva è stata siglata dall’esterno offensivo del Valencia Gonçalo Guedes. L’atto conclusivo della nuova manifestazione UEFA, istituita per eliminare le amichevoli, ha visto il Portogallo vincitore.

Le due finali

La partita è stata equilibrata e senza molte occasioni, come spesso capita nelle finali. Nel secondo tempo il Portogallo ha preso il sopravvento sull’Olanda, andando più spesso al tiro e segnando al 60′ con una bella combinazione che ha liberato Guedes al limite dell’area. Il destro potente e preciso dell’attaccante ha battuto Cillessen e consegnato il trofeo della Nations League ai lusitani.

Nella finale per il terzo posto, giocata nel pomeriggio, l’Inghilterra ha battuto la Svizzera ai calci di rigore dopo 120 minuti terminati sullo 0-0. Decisivo l’errore di Drmic al sesto tentativo, dopo cinque turni senza errori da parte di tutti i calciatori chiamati al dischetto.

I festeggiamenti di CR7

Siparietto curioso al momento della premiazione del migliore giocatore della partita, con protagonista ancora Ronaldo. CR7, però, non ha vinto. Il giocatore premiato è stato Bernardo Silva, e l’attaccante della Juventus si è complimentato con lui con qualche scapaccione sulla nuca del malcapitato. Un atteggiamento che ha portato, sui social, ad evidenziare una sorta di continua gelosia dell’asso portoghese per i successi individuali dei propri compagni.

Ronaldo, per concludere la serata, ha poi postato sul suo Instagram una foto col trofeo. Con l’esplicito intento di festeggiare il proprio “triplete” personale. “Dopo la Supercoppa Italiana e lo Scudetto, non avrei potuto avere una maniera migliore di terminare la stagione che con la conquista dell’Uefa Nations League. 2+1= triplete”. Una frase che di certo non allontana i detrattori della sua voglia di gloriarsi dei propri successi.


Condividi su:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *