News Milan 27 ottobre: novembre mese chiave, Yonghong Li potrebbe già lasciare?

Yonghong Li è arrivato a Milano

Quello di novembre potrebbe essere un mese chiave per conoscere quale sarà il futuro del Milan. Nonostante arrivino continue rassicurazioni da parte dell’amministratore delegato Marco Fassone, si susseguono le indiscrezioni secondo le quali l’attuale presidente Li Yonghong non avrebbe sufficienti capacità economiche per continuarsi ad occuparsi dei rossoneri.

Se questa ipotesi dovesse prendere il sopravvento, sarebbe inevitabile il passaggio del club di via Aldo Rossi nelle mani del fondo Elliott. Ad ogni modo, il mese di novembre potrebbe risultare decisivo per le sorti della società meneghina perchè mister Li dovrà completare la sottoscrizione dell’aumento di capitale deliberato nel CdA tenutosi lo scorso maggio.

Ultime news Milan 27 ottobre: posizione di Yonghong Li e scenari possibili

Sarà quella, dunque, l’occasione per capire meglio quali sono le reali potenzialità finanziarie del numero uno Yonghong Li. Un’eventuale sottoscrizione dell’aumento di capitale sarebbe importante anche nei rapporti tra il patron del Milan e il fondo Elliott. Il contratto stipulato tra le parti ai tempi dell’acquisizione dei rossoneri prevede, infatti, che l’ex club di Berlusconi non possa trovarsi in una pesante situazione debitoria per un tempo relativamente prolungato.

Se non dovesse arrivare l’aumento di capitale entro fine novembre, uno degli scenari possibili potrebbe essere quello secondo cui il fondo Elliott prenda – sin da subito – possesso del Milan. In una simile situazione, Fassone potrebbe rimanere in qualità di amministratore delegato e la presidenza potrebbe andare all’ex dirigente Eni, Paolo Scaroni. Ad ogni modo, al momento Fassone sta lavorando alacremente nel tentativo di rifinanziare il debito.

Nelle ultime ore, si sono susseguite anche alcune voci secondo le quali mister Li avrebbe mandato un videomessaggio alla squadra per spiegare che le coperture finanziare ci sono, ma ciò non ha trovato conferme da parte della nostra redazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.