Ottavi Champions, Monaco-City 3-1: Guardiola out agli ottavi!

pep guardiola deluso con le mani sopra la testa

È la Champions delle rimonte. Dopo quella clamorosa del Barcellona, anche il Monaco riesce nell’impresa contro il Manchester City di Pep Guardiola, fuori – per la prima volta in carriera – agli ottavi di finale della massima competizione europea. Risultato finale di 3-1, con i ‘Citizens’ virtualmente qualificati fino a tredici minuti prima della fine del match. Di Bakayoko il gol decisivo che permette alla squadra del ‘Principato’ di accedere ai quarti di finale.

I monegaschi superano il turno insieme all’Atletico Madrid del ‘Cholo’ Simeone, che nell’altro match di questa sera (mercoledì 15 marzo) ha pareggiato 0-0 contro il Leverkusen e si è qualificato, forte del 4-2 nella gara di andata. Le due squadre raggiungono Barcellona, Juventus, Real Madrid, Borussia Dortmund, Leicester e Bayern Monaco.

Monaco-Manchester City 3-1: la cronaca del match

Pronti, via ed è subito Monaco. I francesi partono fortissimo e impostano – sin da subito – una partita votata all’attacco. La compagine allenata da Jardim trova il vantaggio all’8′ grazie a Mbappè, lesto ad avventarsi su un cross basso di Bernardo Silva dalla sinistra. Il 18enne francese riesce ad anticipare i difensori del Manchester City e ad insaccare la palla alle spalle di Caballero. Dopo l’1-0, i monegaschi, però, non possono accontentarsi. La partita di andata, finita 5-3 per la squadra di Guardiola, impone al Monaco di cercare il 2-0. E, difatti, Mpabbè e compagni continuano ad attaccare, al punto da trovare il gol del raddoppio al 29′. Dopo una splendida azione, infatti, la palla arriva a Mendy, che la mette al centro e trova il piattone vincente di Fabinho, che a fine gara si rivelerà uno dei migliori in campo anche in virtù dei numerosi interventi decisivi.

Durante l’intervallo, Guardiola deve aver strigliato per bene i suoi. Il City, infatti, entra in campo con un piglio diversa e sfiora più volte il gol del 2-1, che arriva al 71′ con Sane, bravo ad approfittare della non perfetta respinta di Subasic dopo un tiro di Sterling. Quando i giochi sembravano essere finiti, con i ‘Citizens’ virtualmente qualificati ai quarti di finale, il Monaco si riaffaccia avanti e, sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, trova il vantaggio con il colpo di testa di Bakayoko, che approfitta del fuori giri di Kolarov e batte Caballero per il definitivo 3-1. Come detto, si tratta della prima eliminazione di Guardiola agli ottavi di finale di Champions League. Il tecnico catalano aveva sempre raggiunto – sin qui – almeno le semifinali. Un risultato deludente per lui e per i dirigenti del Manchester City, che di sicuro saranno contrariati dopo gli ingenti investimenti della scorsa estate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.