Palermo, Zamparini rifiuta l’offerta di Baccaglini: salta il closing!

Zamparini incontra gli americani per cedere il Palermo

Clamoroso a PalermoMaurizio Zamparini decide di rifiutare l’offerta di Paul Baccaglini e fa saltare definitivamente il closing. Nonostante i tentativi dell’ex Iena di convincere l’attuale patron rosanero, la trattativa che avrebbe dovuto portare i siciliani nelle mani dell’italo-americano si è arenata.

L’offerta di Baccaglini, dunque, non ha convinto Zamparini, che già da tempo era scettico riguardo alle reali potenzialità economiche della cordata che avrebbe dovuto rilevare il Palermo. L’imprenditore friulano resterà, così, al timone del club rosanero, di cui è proprietario dal 2002.

 

Closing Palermo saltato: Zamparini resta proprietario

 

Dopo la notizia del mancato closing, sono arrivate le prime reazioni. Sulla vicenda, è voluto intervenire anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “Prosegue una situazione di incertezza ed un gioco delle parti che hanno come unica conseguenza un danno alle prospettive della squadra e alle aspettative dei tifosi. Spero, e continuerò a sperare, che possa prevalere il buonsenso. Palermo merita una squadra di calcio adeguata alla città”.

Intanto, sul mercato è ufficiale il passaggio di Giuseppe Pezzella all’Udinese, operazione di circa 4,5 milioni di euro. Lupo però non sta a guardare e sta per piazzare il suo primo colpo da ds rosanero: Igor Coronado. Intesa raggiunta con il Trapani, il club di Viale del Fante pagherà il fantasista granata circa un milione di euro. Coronado ha rifiutato di andare in Serie A – con il Chievo da tempo in pressing – pur di andare a Palermo e giocare con maggiore costanza. A richiedere Coronado è stato lo stesso Tedino che ha inserito il nome del brasiliano in cima alla lista di mercato consegnata a Lupo.

Palermo a rischio fallimento? Scopri di più

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.