Panchina d’oro, Sarri vince la prima sfida contro Allegri

Sarri con il dubbio Insigne o Pavoletti

Terminate le votazioni per assegnare il premio panchina d’oro per il miglior tecnico della stagione 2015/2016, a sorpresa dopo quattro anni di strapotere Juventus, sul gradino più alto del podio si piazza il Napoli con Maurizio Sarri riconosciuto dai colleghi delle altre squadre come il miglior allenatore della passata stagione.

Nelle ultime quattro edizioni del premio panchina d’oro, la Juventus è stata sempre avanti, tre volte con Antonio Conte e una volta con Massimiliano Allegri. Quest’anno, però, è stato premiato il tecnico che probabilmente è riuscito a far esprimere il miglior calcio alla propria squadra.

Premio panchina d’oro, Sarri trionfa davanti Allegri

Il podio per il premio panchina d’oro vede Sarri trionfare davanti ad Allegri e Di Francesco. Un fatto, se vogliamo, inusuale perché come affermato dallo stesso allenatore del Napoli, solitamente il premio lo vince l’allenatore della squadra campione d’Italia. Una gioia in più per lo stesso Sarri che nella settimana che porta al doppio incrocio Napoli-Juventus è riuscito per una volta a piazzarsi davanti ai rivali di sempre. Il tecnico azzurro, per sua ammissione, non è tipo da amare queste cerimonie perché si toglie tempo al lavoro da fare sul campo, anche se né è valsa decisamente la pena fare un’eccezione fare un’eccezione perché vincere il premio panchina d’oro è stato per lui emozionante.

Maurizio Sarri è consapevole che questo onorificenza è tutt’altra cosa rispetto alle sfide che ci saranno in campo però per qualche ora è giusto godersi il premio con tanto di ringraziamenti speciali a Marcello Carli e Cristiano Giuntoli, senza i quali lo stesso allenatore non credeva sarebbe stato possibile fare così bene. Il premio panchina d’oro è stato assegnato anche per gli allenatori di Serie B e Lega Pro, con Ivan Juric la scorsa stagione alla guida del sorprendente Crotone a trionfare tra i tecnici delle squadre di Serie B e Leonardo Semplici, allenatore della Spal, per la Lega Pro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.