Posticipo Lazio-Torino: i biancocelesti sbrigano la pratica granata nel finale

Keita Balde autore della seconda rete contro il Torino

La 28^ giornata di Serie A si è chiusa con il posticipo di questa sera, lunedì 13 marzo che ha visto come protagonisti Lazio-Torino in una sfida tanto affascinante quanto importante soprattutto per i biancocelesti che nelle partite della domenica si sono visti scavalcare dall’Inter al quarto posto in classifica. Per gli uomini allenati da Simone Inzaghi quello di questa sera era un appuntamento da non mancare anche per tenere lontano il Milan uscito sconfitto allo Stadium per mano della Juventus.

28^ giornata Serie A, posticipo Lazio-Torino: accade tutto nella ripresa

Il primo tempo di Lazio-Torino ha offerto uno spettacolo piacevole da guardare ma non esaltante con le due squadre sugli scudi per non scoprire troppo il fianco agli avversari a dimostrazione della stima che c’è tra i due allenatori i quali in campo hanno presentato due formazioni specchio utilizzando lo stesso modulo, basato soprattuto sul contropiede per liberare la forza esplosiva e la velocità dei giocatori del tridente titolare. Accade tutto nella ripresa con la Lazio in vantaggio grazie al solito Immobile che al minuto 56 mette la palla alle spalle di un incolpevole Hart. A quel punto la partita sembra mettersi in discesa per i biancocelesti se non fosse per Maxi Lopez che, sugli sviluppi di un corner insacca alle spalle di Strakosha al ’72, gelando il pubblico accorso all’Olimpico. La Lazio sembra aver subito il colpo e non riesce più a proporsi in maniera lucida nei pressi dell’area di rigore granata mentre, sul fronte opposto, il Torino sembra poter gestire meglio la palla anche se di occasioni concrete per impensierire la retroguardia biancoceleste non ne ha mai avute. Il posticipo Lazio-Torino si appresta, così, a chiudersi con il risultato di 1-1 o almeno così si pensava dovesse accadere finché Keita Balde al ’87 non pesca il jolly con un perfetto tiro a giro che sorprende la difesa granata con Hart che prova ad arrivare verso il pallone il quale gli si insacca inesorabilmente dietro le spalle. La partita è praticamente chiusa anche se c’è ancora spazio per un ultimo contropiede che porta a finalizzare Felipe Anderson, alla sua quinta rete ai granata da quando è in Italia e che fissa il risultato del posticipo Lazio-Torino sul 3-1.

Con questa vittoria la squadra allenata da Simone Inzaghi torna al quarto posto in classifica, occupato per una giornata dall’Inter dopo la vittoria per 7-1 ai danni dell’Atalanta. La classifica dice che i biancocelesti sono ora 56 punti, a più due proprio dai nerazzurri e a meno 4 dal Napoli allenato da Maurizio Sarri, e con la corsa alla Champions League aperta più che mai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.