Posticipo Roma-Sassuolo: i giallorossi tornano al secondo posto dopo lo spavento inziale

Gran gol di Paredes che trova il pari contro il Sassuolo

La 29^ giornata di Serie A si chiude con il posticipo Roma-Sassuolo con i giallorossi alla ricerca della vittoria sia per tornare al secondo posto in classifica dopo la vittoria ad Empoli del Napoli di Sarri, sia per cancellare la delusione nata dall’eliminazione agli ottavi di Europa League per mano del Lione. Una partita dal dentro o fuori con Spalletti che un pò a sorpresa decide di puntare su un attacco tutto veloce e leggero con Salah, Nainggolan ed El Shaarawy. Per contro Di Francesco decide di affidarsi al suo undici migliore schierando in attacco Berardi, Defrel e Politano. Una partita, insomma, che ha tutti gli ingredienti per poter essere piacevole.

29^ giornata Serie A, posticipo Roma-Sassuolo: Defrel spaventa i giallorossi poi è festa

Il posticipo Roma-Sassuolo inizia veramente male per i giallorossi che al 9′ sono già sotto di una rete con gli emiliani che trovano la rete del vantaggio grazie ad una splendida azione targata Berardi, Politano e Defrel che con un piattone mancino insacca alle spalle di Szczesny. Un colpo che sarebbe potuto essere duro per una squadra fresca eliminata dall’Europa League e con i tifosi pronti a contestare i propri beniamini, se non fosse per la traversa beccata pochi minuti dopo da Emerson con un bolide mancino. E’ solo il preludio al gol del pareggio arrivato con il jolly pescato al 16′ da Leandro Paredes che da 25 metri trova la porta trafiggendo l’incolpevole Consigli. Partita che viaggia ad alti ritmi con azioni da gol create da ambo le parti finché, pochi attimi prima della fine del primo tempo, Salah porta la Roma in vantaggio sfruttando una sorta di pasticcio della retroguardia neroverde.

Con le squadre al rientro dagli spogliatoi, nel posticipo Roma-Sassuolo si assiste ad un’altra partita rispetto i primi 45 minuti di gioco con i giallorossi padroni del campo e la squadra allenata da Di Francesco in leggera difficoltà nel riuscire a chiudere gli spazi. Il risultato, però, non si schioda dal 2-1 per i padroni di casa, così Luciano Spalletti decide di far entrare Dzeko al posto di Bruno Peres con l’attaccante bosniaco che al primo pallone che tocca rischia di portare la Roma sul 3-1 con un bel colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Pochi minuti dopo è, invece, Consigli ad opporsi ad un bel tiro dello stesso Dzeko, mentre il Sassuolo si dissolve lentamente. Dal suo ingresso in campo, si capisce che quella contro la squadra di Di Francesco sarebbe potuta essere la partita di Dzeko che riesce a trovare la rete del 3-1 al ’68. Match che di fatto si chiude lì anche se c’è ancora spazio per qualche altra bella azione messa a punto dai padroni di casa anche se non arrivano altre reti. Posticipo Roma-Sassuolo 3-1 con i giallorossi che scavalcano nuovamente il Napoli portandosi al secondo posto in classifica con 65 punti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.