Premi Champions Juventus: quanto incasseranno i giocatori in caso di vittoria?

Si avvicina sempre di più il giorno fatidico per la Juventus. Nella serata di sabato 3 giugno 2017 si disputerà la finale di Champions League, che vedrà impegnati i bianconeri contro il Real Madrid di Zinedine Zidane (leggi le parole del tecnico in conferenza stampa). Come è normale che sia, c’è grande attesa – in tutto l’ambiente bianconero – per l’evento. Con una vittoria, la squadra di Massimiliano Allegri scriverebbe la storia, centrando il ‘Triplete’ che in Italia è stato conquistato soltanto dall’Inter nel 2010. Ma l’obiettivo di vincere le tre competizioni stagionali non rappresenta l’unico stimolo per i giocatori. In caso di successo, infatti, ogni singolo componente della rosa bianconera incasserebbe una cifra cospicua.

Champions League, premi Juventus in caso di vittoria

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha stanziato il budget che la società di corso Galileo Ferraris elargirà ai giocatori in caso di vittoria della Champions League. Se capitan Buffon dovesse alzare la ‘Coppa dalle Grandi Orecchie’ al cielo, come si auspicano tutti i tifosi bianconeri, ogni calciatore vedrebbe rimpolparsi il proprio conto corrente bancario di 350 mila euro, oltre ai premi già conquistati per la vittoria di campionato e Coppa Italia. Saranno poco più di nove, dunque, i milioni di euro che la società dovrà sborsare sotto forma di premi, se la squadra bianconera riuscirà a battere il Real Madrid.

Ad ogni modo, sarebbe notevole la cifra che incasserebbero Dybala e compagni anche in caso di sconfitta. Se dovesse sfumare il sogno chiamato ‘Triplete’, gli uomini alla corte di Allegri riceverebbero 270 mila euro di premi a testa per avere centrato il sesto scudetto e la terza Coppa Italia di fila. Una cifra non di poco conto, ma che non potrebbe – di certo – far gioire i giocatori. A partire da Gigi Buffon. Il portiere bianconero ha, probabilmente, l’ultima occasione per vincere la sua prima Champions League in carriera. Dopo la finale sfumata a Manchester nel 2003 e quella di due anni contro il Barcellona, l’estremo difensore della Nazionale italiana farà di tutto per caricare la squadra e l’ambiente bianconero. Stavolta, come non mai, si può scrivere la storia…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.