Premier League, Chelsea-Burnley 2-3: partenza choc per Conte

alvaro morata al chelsea con il pallone in mano

Antonio Conte aveva avvisato tutti. Il tecnico pugliese del Chelsea, in una recente conferenza stampa, aveva dichiarato che questa sarebbe stata “la stagione più difficile della carriera”. E i fatti sembrano già dargli ragione, almeno a giudicare dall’esordio della sua squadra in Premier League.

I campioni uscenti, infatti, vengono sconfitti – davanti ai propri tifosi – dal modesto Burnley, squadra il cui obiettivo massimo è quello di conquistare una salvezza tranquilla. 3-2 il risultato finale in favore degli ospiti, che dopo essere passati in vantaggio per tre a zero, si sono visti rimontare parzialmente fino al tre a due. Si tratta della prima sconfitta nella carriera di Conte all’esordio in un campionato.

Premier League, clamoroso tonfo del Chelsea all’esordio

PRIMO TEMPO – Alvaro Morata in panchina. È questa la scelta più pesante di Conte, che sceglie di non inserire l’acquisto principale di questa campagna estiva tra gli undici titolari. Al suo posto c’è il belga Batshuayi. La partita comincia nel peggiore dei modi per i ‘Blues’: al 14′ l’arbitro estrae dal taschino il rosso diretto per Cahill, che prende con largo anticipo la strada degli spogliatoi e lascia i suoi in dieci. Al 24′ arriva il vantaggio del Burnley, con Vokes che trova il destro vincente e batte Courtois. Ma non è finita qui, perchè la prima frazione di gioco si chiuderà sul 3-0. Il raddoppio arriva al 39′, con Ward che trova un bellissimo gol di sinistro da posizione defilata. Il terzo gol, invece, arriva quattro minuti più tardi ancora con Vokes, che firma la sua doppietta personale.

SECONDO TEMPO – Al rientro dagli spogliatoi, il Chelsea mostra chiaramente di non essere in giornata. L’uomo in meno si fa sentire e gli ospiti rischiano di dilagare. Al 58′ Conte sceglie di inserire Morata per un’impalpabile Batshuayi, e in effetti la situazione migliora. È proprio l’ex attaccante di Juventus e Real Madrid a trovare la prima rete dei londinesi in questo campionato: cross di Willian al 69′ e colpo di testa vincente dello spagnolo. Ma le cose si complicano ulteriormente nel miglior momento del Chelsea: all’80’ viene espulso anche Cesc Fabregas per somma di ammonizioni. La prima sconfitta della squadra allenata dall’ex ct della Nazionale prende sempre più forma. Inutile è il gol del definitivo 3-2 di David Luiz. La sconfitta del Chelsea all’esordio in Premier League è realtà. Partenza in salita e contro ogni pronostico (anche noi di CalcioNewsWeb avevamo suggerito di puntare sui ‘Blues’) che complica i piani di Conte, che dovrà necessariamente trovare il bandolo della matassa in breve tempo per tornare a vincere e a convincere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.