Raduno Milan: Montella fissa l’obiettivo per la prossima stagione

Fassone con Montella e Mirabelli pronti per la nuova stagione del Milan

Le porte di Milanello, in vista della stagione 2017/2018, sono state aperte oggi, 5 luglio. La giornata del nuovo Milan è stata divisa in tre parti. In mattinata c’è stato il primo allenamento. Verso le 12:30 tutti a Casa Milan per la prima conferenza stagionale con Marco Fassone, Vincenzo Montella e Massimiliano Mirabelli pronti a rispondere alle domande dei giornalisti presenti. Nel pomeriggio, invece, la seconda sessione d’allenamento. Per l’amministratore delegato e per il direttore sportivo, quella che si appresta ad iniziare è ufficialmente la prima stagione completa da dirigenti del Milan. Mentre Montella è un pochino più navigato essendo al suo secondo anno sulla panchina rossonera. Una cosa, se vogliamo, anomala considerando gli ultimi anni della gestione Berlusconi. Quello, però, è il passato. Il nuovo Milan cinese è pronto a partire da zero.

Come detto, per Montella è la seconda stagione da allenatore del Milan. L’ex aeroplano è apparso particolarmente entusiasta. Difficile non intuire il perché. La scorsa estate, il calciomercato del Milan è stato nebuloso per tutta la durata della sessione. Quest’anno i primi colpi sono arrivati addirittura in netto anticipo rispetto l’apertura ufficiale delle trattative. Quest’anno ci sono, dunque, tutti i presupposti per assistere ad una stagione meno altalenante da parte dei rossoneri anche se è ancora troppo presto per trarre le prime conclusioni. Montella, però, non ama nascondersi e fissa già l’obiettivo da raggiungere al termine del campionato.

Stagione 2017/2018, al via il raduno Milan: Montella fissa l’obiettivo

Nel corso della conferenza stampa che ha visto protagonisti Fassone, Mirabelli e Montella sono stati toccati diversi argomenti. Chiaramente si è parlato del calciomercato del Milan con i due dirigenti disponibili nel rispondere a tutte le domande dei presenti. Inevitabilmente si è parlato anche del caso Donnarumma, di cui già si sa tutto. I riflettori sono stati, poi spostati su Vincenzo Montella. L’allenatore rossonero ha parlato dell’incontro con il papà di Donnarumma nel suo soggiorno a Napoli, poi ha parlato dei neo arrivati e di chi potrebbe e spera di arrivare, Nikola Kalinic su tutti. La cosa, però, in maggior risalto è stato l’entusiasmo che lo stesso Montella ha mostrato a tutti i presenti. Ancor più della scorsa stagione.

L’allenatore rossonero ha esternato le sue sensazioni tracciando la linea da seguire nella stagione 2017/2018: “Sono pieno di entusiasmo, la squadra si sta completando. Sono arrivati tanti calciatori nuovi, di campionati diversi rispetto a quello italiano, che secondo me tatticamente rimane il più difficile. Mi aspetta tanto lavoro, sono entusiasta di poterlo iniziare in questo cambiamento. La squadra è ancora da completare, vanno prese ancora decisioni importanti per quanto riguarda le uscite. L’obiettivo è di arrivare in Champions League e rispetto all’ultimo campionato dobbiamo superare almeno due squadre: Lazio, Atalanta e una diretta concorrente che potrebbe essere l’Inter”. Montella la scorsa stagione non voleva neanche sentir sussurrare la parola Champions League. La cosa importante era, infatti, tornare in Europa. Quest’anno, però, le cose sono cambiate. Il Milan può sognare davvero il ritorno alla Champions League.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.