Real-Atletico, è un Ronaldo d’altri tempi: tripletta e finale ipotecata

cristiano ronaldo esulta dopo la tripletta all'atletico madrid in semifinale di champions league

Il Real Madrid batte con un secco 3-0 i cugini dell’Atletico Madrid e ipoteca la finale di Cardiff del prossimo 3 giugno. Neanche a dirlo, protagonista assoluto della serata Cristiano Ronaldo. Il fenomeno portoghese ha realizzato una storica tripletta portandosi, così a quota 102 gol realizzati nelle coppe europee. Un bottino incredibile per un attaccante che, alle soglie dei 32 anni, è più decisivo che mai.

I padroni di casa partono forte sin da subito e trovano la rete del vantaggio già al 10′: Casemiro imbecca – con un cross perfetto – CR7, che colpisce di testa e porta i suoi sull’1-0. Il primo tempo va avanti liscio per i ‘Blancos’. La squadra del ‘Cholo’, infatti, non riesce a pungere in nessun frangente. Alla ripresa del gioco, il ‘leit motiv’ del match è sempre lo stesso: Real alla ricerca del raddoppio e Atletico rintanato nella propria metà campo. I ‘Colchoneros’ sono inoffensivi e per questo Simeone decide di inserire Torres, Gaitan Correa nei primi venti minuti della seconda frazione di gioco. La situazione migliora leggermente in fase offensiva, ma l’Atletico è sbilanciato e subisce, quasi senza accorgersene, gli altri due gol di Ronaldo. Il primo arriva al 73′, quando Benzema cerca il portoghese al limite dell’area avversaria: quest’ultimo, grazie ad un fortunoso rimpallo, riesce a concludere in rete e a battere Oblak. Il terzo e ultimo gol arriva all’86’ con la più classica delle azioni: Lucas Vazquez va fino in fondo sulla fascia destra e la mette al centro per l’accorrente Ronaldo, che può piazzare il piattone vincente e chiudere definitivamente il discorso qualificazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.