Roma-Atalanta, Spalletti contro Gasperini: in palio molto più che 3 punti

Roma Atalanta è anche Spalletti Gasperini

La 32a giornata di campionato non è solo il giorno del primo derby cinese della storia della Serie A. Il calendario propone anche Roma-Atalanta. Una partita per nulla scontata che mette di fronte due squadre che grazie ai propri allenatori prediligono un calcio offensivo.

All’andata è finita con il risultato di 2-1 per i bergamaschi al termine di un match dai due volti. Il primo tempo è stato a favore dei giallorossi, troppo sciuponi. Nella ripresa si è assistito a tutt’altra partita. La squadra di Gasperini è stata più brillante e ha meritato i 3 punti, gettando nel caos Spalletti e i suoi ragazzi accusati di essere poco umili e non all’altezza della situazione.

Serie A Roma-Atalanta, Spalletti contro Gasperini: sfida d’alta quota

Nessuno avrebbe mai pensato di trovare alla 32a giornata di campionato un Roma-Atalanta d’alta classifica. La stagione 2016/2017 ha, però, regalato una splendida realtà al calcio italiano, l’Atalanta. La squadra allenata da Gesperini è in piena corsa Europa League e anche il quarto posto in classifica è alla portata di mano. I punti di distacco dalla Lazio sono appena due. C’è da sottolineare anche che Milan e Inter, posizionate, dietro non sono troppo distanti. Potrebbe esserci, infatti, il rischio di essere risucchiata dalle inseguitrici. Questa, però, è un’altra storia. Sabato 15 aprile bisogna pensare solo a Roma-Atalanta. Due espressioni del calcio moderno. Gioco fluido e veloce. Nessun catenaccio, soprattutto da parte dei giallorossi. Motivo per il quale gli uomini di Spalletti nel corso di questa stagione ha incassato tanti gol evitabili.

Tanto Spalletti quanto Gasperini vogliono i tre punti: il tecnico giallorosso è consapevole che per raggiungere la Juventus c’è bisogno di un vero miracolo. Ha, però, un secondo posto da mantenere. Il Napoli resta in agguato a soli 4 punti di distacco ma con il morale alle stelle visti gli ultimi risultati. Roma-Atalanta ha tutto per essere un big match, spetta a Spalletti e Gasperini far offrire il meglio alle rispettive squadre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.