Roma, rinnovo Nainggolan: il belga evita di rispondere dopo l’incontro con Monchi

Nainggolan alle prese con il rinnovo di contratto con la Roma

I tifosi della Roma, nonostante le smentite del Presidente Pallotta hanno paura che la sessione estiva di calciomercato possa regalare ancora qualche dispiacere dopo le cessioni di Salah, Paredes e Rudiger. C’è da precisare che il Presidente giallorosso è stato deciso nel dire che Manolas e Nainggolan, i due pezzi da novanta della squadra, non partiranno. La prima motivazione (forse la più importante) è che l’ombra del Fair Play Finanziario si è allontanata. La seconda ragione, invece, a detta di Pallotta è da rapportare alla seconda motivazione di una cessione della Roma, cioè un calciatore parte anche quando a sostituirlo ne arriverà uno più forte.

Intanto sia Inter che Juventus continuano a seguire la situazione in Casa Roma. I nerazzurri sono sempre sulle tracce di Radja Nainggolan, mentre la Juventus deve sostituire Bonucci che è diventato un nuovo giocatore del Milan. Se per Manolas i tifosi giallorossi se ne stanno ancora in sordina, per Nainggolan c’è più fermento. Il ninja non può lasciare la Roma a detta dei supporters e sperano che la società la pensi allo stesso modo. Intanto un chiaro segnare è già arrivato da parte del nuovo ds Monchi.

Notizie Roma, il rinnovo Nainggolan preoccupa i tifosi

Giorni, forse ore decisive per quanto riguarda il futuro di Radja Nainggolan. Nel pomeriggio di oggi, sabato 15 luglio il ninja ha incontrato il direttore sportivo Monchi insieme il suo agente Beltrami. Inutile dire che l’argomento di discussione è stato il rinnovo di contratto in scadenza nel 2020. La cifra, al momento, guadagnata dal belga è di 3,2 milioni di euro. La stessa cifra, però, potrebbe salire a 4,5 milioni di euro, tanto quanto guadagna anche Edin Dzeko. Il vertice è durato un’ora e alla fine dello stesso, quando Nainggolan è stato fermato dai giornalisti presenti, alla domanda se si fosse trovato un accordo ha risposto: “Rinnovo? Guardatemi, sto ridendo!”.  Poi via dal centro sportivo. Il tipo di risposta potrebbe essere interpretata tanto in maniera positiva quanto negativa perché fondamentalmente non vuol dire nulla. Intanto l’Inter spera nella fumata nera per poter regalare un nuovo acquisto a Spalletti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.