Roma, si complica il trasferimento di Manolas allo Zenit

Manolas tra Roma e Inter

Kostas Manolas allo Zenit San Pietroburgo rischia clamorosamente di saltare. La trattativa era praticamente chiusa con la Roma e il club russo praticamente d’accordo su tutto. Addirittura nella trattativa sarebbe potuto essere inserito anche l’argentino Paredes. Un’affare complessivo da 50 milioni di euro che, oggi, 28 giugno rischia di sfumare del tutto complice un’improvvisa decisione del vulcanico quanto forte difensore greco.

Va precisato che qualora Paredes dovesse accettare il trasferimento allo Zenit, il tutto non sarebbe affatto collegato ad un’eventuale decisione di Manolas. Tuttavia, un mancato passaggio del difensore greco alla squadra allenata da Mancini complicherebbe e non poco le manovre inerenti il calciomercato della Roma in entrata. Tra il calciatore e la squadra russa si è creato uno spinoso braccio di ferro non impossibile da risolvere ma ugualmente problematico.

Calciomercato Roma in uscita, Manolas complica i piani di Monchi

Stamattina presso Villa Stuart era atteso Kostas Manolas il quale avrebbe dovuto svolgere le visite mediche di rito commissionate da Roberto Mancini per lo Zenit San Pietroburgo. Il difensore greco, però, ha deciso di disertare l’incontro rischiando di far saltare il banco. Motivo della decisione presa da Manolas, l’incongruenza sul metodo di pagamento garantitogli dallo Zenit. Il centrale difensivo, infatti, pretende che la cifra pattuita per il suo contratto gli fosse fatta pervenire considerando l’euro come valuta e non il Rublo, come invece, lo Zenit crede opportuno. A questo punto potrebbe nascere un pericoloso braccio di ferro che rischia hai di far saltare il passaggio di Manolas allo Zenit, facendo perdere alla Roma un introito importante, pari a 30 milioni di euro che, rischiano di complicare i piani di Monchi per quanto riguarda il calciomercato in entrate della Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.