Sampdoria-Pescara, Zeman fa mille in panchina

Zeman fa mille in panchina

Sampdoria-Pescara non è solo una partita importante in chiave classifica soprattutto per il Pescara alla ricerca disperata di punti salvezza se pur l’impresa appare ormai titanica, può essere infatti ricordata più per il traguardo che raggiungerà Zeman il quale taglierà il traguardo delle 1000 partite seduto su una panchina. Un traguardo davvero di tutto rispetto per un tecnico preparato e vulcanico come il boemo in un’epoca dove è facile uscire dai radar e dove non si è riconoscenti in niente. Alla soglia dei 70 anni, però, è forse difficile per uno come lui guardare ai numeri, così nel corso della conferenza stampa prepartita si è lasciato anche andare a qualche battuta fingendo di non ricordarsi quante partite ha vissuto da allenatore.

Serie A: Sampdoria-Pescara, Zeman fa mille in panchina

Nel corso della conferenza che anticipa Sampdoria-Pescara, Zeman ha parlato del traguardo importante che domani, sabato 4 marzo taglierà: “Se lo dite voi vi credo. Per me è sempre come la prima volta“. Tuttavia l’obiettivo principale è provare ad ottenere quanti più punti possibili da qui a fine stagione: “Non pensiamo di poter vincere tutte le partite ma dobbiamo fare meglio rispetto a quanto abbiamo fatto vedere contro il Chievo. Sono contento che tutti in settimana si siano impegnati ed abbiano capito qualcosa di più. Possibili novità rispetto a una settimana fa? Possono esserci sempre, la Sampdoria è una squadra difficile da leggere ed è capace di qualsiasi risultato”.

Per festeggiare al meglio le mille panchine, Zeman non poteva non rispondere a chi lo ha stuzzicato nei giorni scorsi, Alessandro Moggi che lo ha accusato di fare il moralista definendolo incoerente per essere tornato al Pescara: “Io penso che la famiglia Moggi non può darmi insegnamenti“. Insomma breve e pungente come nel suo stile, infondo mille panchine non sono una banalità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.