Serie A, Juventus-Milan: un girone dopo i bianconeri cercano la rivincita

Juventus alla ricerca di una rivincita contro il Milan

La 28a giornata di Serie A si apre venerdì 10 marzo con il match clou Juventus-Milan in una sfida sempre affascinante ma che, nonostante il divario tecnico e di punti, è tornata nuovamente emozionante perché sul campo in questa stagione la squadra allenata da Montella non è apparsa inferiore ai bianconeri di Allegri. E’ ancora nella mente di tutti, infatti, la vittoria della Supercoppa a Doha da parte del Milan, la stessa coppa che risulta essere una delusione ancora cocente per i bianconeri come confermato da Chiellini che, giustamente avrebbe preferito vincere quella Finale per poter aggiungere un altro trofeo nella bacheca della società torinese.

28a giornata Serie A, Juventus-Milan: bianconeri per la rivincita

In questa stagione gli incroci Juventus-Milan sono già stati tre con lo score a favore dei rossoneri avendo vinto in campionato e in Supercoppa contro l’unica vittoria dei bianconeri ai quarti di Coppa Italia, in una partita dove però non c’è stata una netta supremazia degli uomini di Allegri passati in doppio vantaggio ma sofferenti nella seconda parte del match nonostante giocassero in 11 contro 10.

Sicuramente il campionato è tutt’altra storia con la Juventus ammazza sassi, prima in classifica e sempre più consapevole dei propri mezzi anche grazie al nuovo modulo, tuttavia gli uomini di Montella in più occasioni in questa stagione hanno dimostrato di non temere nessuno, giocandosela con tutti fino al fischio finale. Le formazioni, chiaramente, dovranno ancora essere decise dai due tecnici ma nel caso della Juventus ciò non può essere un problema perché i bianconeri in rosa hanno tutti giocatori di primo livello che sarebbero titolari inamovibili anche in altre squadre, per Montella il problema sarebbe, invece, differente perché uno dei limiti della squadra rossonera in questa stagione è quello di avere la coperta troppo corta anche se l’allenatore si è dimostrato essere l’uomo in più riuscendo a recuperare mentalmente e fisicamente giocatori dati per spacciati, Sosa e Vangioni su tutti. Insomma, Juventus-Milan ha tutto per essere il big match che tutti si aspettano e ‘sognano’ da tempo e anche se sono ancora lontani i tempi in cui rossoneri e bianconeri viaggiavano testa a testa, ad oggi, negli scontri diretti gli uomini di Allegri inseguono quelli di Montella e sono pronti a riprendersi una rivincita che può valere una gran fetta di stagione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.