Serie A, anticipo Milan-Genoa: i rossoneri ritrovano la vittoria e dimenticano la Juve

mati fernandez con la maglia del milan

Preziosissima vittoria del Milan, che batte in casa il Genoa nel secondo anticipo della 29^ giornata di Serie A. Il risultato finale è di 1-0, che trovano i tre punti grazie al primo gol di Mati Fernandez in rossonero. Oltre a quella del giocatore cileno, da segnalare le prestazioni di Deulofeu e Ocampos, con quest’ultimo migliore in campo.

La squadra allenata da Vincenzo Montella trova – così – una vittoria fondamentale in ottica Europa. Grazie a questi tre punti, il Milan scavalca l’Atalanta (che affronterà il Pescara in casa) e sale al sesto posto, a due punti dall’Inter, che oggi ha pareggiato in casa del Torino.

Serie A, Milan-Genoa

Partono subito forte i rossoneri, che vanno vicini al vantaggio poco dopo il 15′ con Ocampos. Poco dopo, tocca a Deulofeu cimentarsi in un’azione personale e ad arrivare alla conclusione. Palla a lato di pochissimo e rossoblù in difficoltà. Mandorlini non riesce a trovare il bandolo della matassa e subisce, al 33′, il gol del Milan. Grande assist di Lapadula, che mette da solo davanti alla porta Mati Fernandez, bravo ad alzare il pallone e a battere Lamanna con un pallonetto. Il primo tempo si conclude senza grossi sussulti.

La ripresa inizia con lo stesso ‘leit motiv’ del primo. Rossoneri avanti e Genoa con un atteggiamento arrendevole. L’uomo più pericoloso per il ‘Grifone’ è Ntcham, anche se nessun giocatore genoano riesce ad impensierire l’inoperoso Donnarumma nell’arco dei novanta minuti. Nel secondo tempo, i rossoneri sfiorano più volte il raddoppio, seppur non nitidamente. L’occasione migliore capita a Pasalic, che non riesce ad arrivare per pochissimo su un cross perfetto di Deulofeu, che anche oggi ha offerto una grande prestazione.

Milan-Genoa, le dichiarazioni di Montella e Mandorlini

Nelle interviste post-gara, il primo ad arrivare ai microfoni di ‘Premium Sport’ è il tecnico del Milan Vincenzo Montella. Queste le parole dell’Aeroplanino: “Abbiamo fatto un’ottima partita. Nonostante i pochi spazi a disposizione, abbiamo avuto parecchie occasioni. Col passare dei minuti abbiamo perso un pizzico di lucidità, ma non abbiamo concesso nulla al Genoa. Sono particolarmente contento di questa vittoria, che come sapete tutti è molto preziosa per noi. Adesso dobbiamo continuare con questo rendimento e, se possibile, alzare ancora di più l’asticella. Arrivati a questo punto della stagione non ci sono partite facili. Io e i ragazzi siamo concentrati sul campo e le vicende societarie non devono interferire con le nostre prestazioni”. Alle domande sulle prestazioni di Zapata, Vangioni e Mati l’allenatore campano ha così risposto: “Vangioni sta facendo benissimo. Basti pensare che nelle sei partite in cui è stato titolare quest’anno abbiamo ottenuto cinque vittorie e un pareggio. I numeri parlano per lui (sorride, ndr). Zapata sta crescendo moltissimo. A me è sempre piaciuto, tanto è vero che alla Samp era uno dei miei obiettivi – svela Montella – Per Mati sono molto contento. Lo conosco dai tempi della Fiorentina e so che ha qualità immense. Peccato che talvolta pecchi di troppa emotività”.

Mandorlini: “La squadra non mi è dispiaciuta. I ragazzi sono riusciti a mettere in pratica alcune situazioni provate in allenamento, ma è mancato l’ultimo passaggio. Peccato, ma ripeto, la squadra non mi è dispiaciuta. Possiamo fare sicuramente di più, magari mettendoci un po’ più di cattiveria nella ricerca del gol. Comunque adesso ci sarà la sosta e abbiamo tutto il tempo di rimetterci in condizione. Posso approfittare della pausa per conoscere meglio i ragazzi. La classifica, in ogni caso, continua a non dispiacermi. Le ultime tre posizioni sono distanti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.