Squalificati Milan, Bacca graziato dal giudice sportivo

Super offerta dalla Cina per Bacca

La partita Juventus-Milan ha consegnato al Giudice Sportivo non poco lavoro da fare per gli episodi accaduti a fine gare dopo il rigore generoso fischiato a favore dei bianconeri che ha scatenato l’ira dei rossoneri con Bacca, Donnarumma, Romagnoli, Poli e De Sciglio in prima linea a manifestare tutto il disappunto nei confronti di Massa e Doveri colpevoli di aver interpretato in maniera molto ‘fantasiosa’ il tocco di mano del numero 2 del Milan. In Casa Milan c’era ansia per il responso perché gli squalificati del Milan, a detta soprattutto dei media avrebbe potuto arrecare un danno non di poco conto a Montella in vista della partita contro il Genoa.

Situazione squalificati Milan, sospiro di sollievo per Montella

Il tanto atteso comunicato ufficiale del Giudice Sportivo in merito ai fatti dello Juventus Stadium è arrivato puntuale come sempre con i rossoneri a tirare un sospiro di sollievo perché il solo ad esser stato squalificato è Carlos Bacca che salterà solo il turno di campionato contro il Genoa. Il comunicato diramato recita: “Carlos Bacca ha, al termine della gara, nel recinto di giuoco, già sostituito ed in abiti civili, protestato in maniera plateale e veemente nei confronti di un Arbitro Addizionale, avvicinandosi con atteggiamento aggressivo nei confronti del medesimo, finché non veniva trattenuto ed allontanato a forza dai dirigenti e dall’allenatore della propria squadra; infrazione rilevata anche dai collaboratori della Procura federale”.

Gli altri due squalificati del Milan sono Sosa e Romagnoli, il primo per un espulsione rimediata per doppio giallo e il difensore centrale perché ammonito e in diffida.

Juventus-Milan costa cara a Galliani e Maiorino

Se il timore di Montella e dei tifosi rossoneri rivolto verso i calciatori è stato in parte scongiurato, non si può dire altrettanto per Galliani e Maiorino, entrambi ammoniti con diffida, nel loro caso il comunicato diramato dal Giudice Sportivo recita: “Galliani è stato ammonito con diffida per avere rivolto, al termine della gara, nell’area antistante gli spogliatoi frasi offensive nei confronti dei tesserati della squadra avversaria, mentre Maiorino è stato sanzionato per avere rivolto, al termine della gara, nell’area antistante gli spogliatoi frasi offensive nei confronti dei tesserati della squadra avversaria”.

Per il Milan, invece, ci sarà da pagare una multa di  5.000,00 euro a titolo di responsabilità oggettiva, per avere omesso di impedire l’ingresso nel recinto di giuoco di un dirigente non inserito nella distinta di gara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.