Ultime news Cessione Milan: Elliot chiede garanzie sulla squadra a Yonghong Li

Berlusconi stringe la mano alla cordata cinese che acquisterà il Milan

Le ultime news cessione Milan parlano di closing imminente dopo l’entrata in scena a sorpresa della Rossoneri Sport Investment Lux a discapito della Sino-Europe Sports. Il consiglio di amministrazione è fissato in prima data al 14 aprile e in seconda data (puramente formale) al 4 maggio.

Yonghong Li è riuscito ad ottenere, dunque, i fondi necessari per poter chiudere questa complessa operazione di acquisto, con i tifosi rossoneri ancora incerti se fidarsi di queste ultime news o attendere semplicemente se la storica cessione del Milan si stia concretizzando a tutti gli effetti.

Ecco le ultime news cessione Milan: prevista per lunedì una prima riunione

Gli advisor di Fininvest e della Rossoneri Sport Investment Lux in questi giorni sono alle prese con gli ultimi dettagli da sistemare per chiudere definitivamente quella che da molti è stata vista come una vera e propria telenovela, la cessione del Milan dopo 31 anni della gloriosa gestione di Berlusconi che potrebbe anche decidere di restare ancora nell’organigramma del suo amato Milan nei panni di presidente onorario. Questo al momento non è dato saperlo anche se, voci vicino Yonghong Li dicono che la futura proprietà sembrerebbe intenzionata a convincere il patron rossonero in quanto il marchio Milan nel mondo è ancora giustamente associato al suo nome.

Nel frattempo, però, ci sono da organizzare gli eventi e seguire passo dopo passo l’evolversi di questa trattativa con le ultime news cessione Milan, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, che parlano di una prima riunione operativa prevista per lunedì 3 aprile  dove saranno discussi tutti i passi da seguire per arrivare a quella che per il mondo del calcio e, nella fattispecie per i tifosi rossoneri,  sarà una data storica. Il tutto alla vigilia del primo derby cinese della storia di Milan e Inter.

Cessione Milan notizie 30-3: Elliot vuole una squadra forte

La parte più interessante del nuovo Milan è senza ombra di dubbio la modifica dello statuto sociale con la riduzione dei consiglieri di amministrazione a sei membri: Yonghong Li, Han Li, il presidente di Haixia Capital Lu Bo, Marco Fassone, Roberto Cappelli e Marco Patuano. Inoltre in queste modifiche di governance entra in gioco anche il fondo statunitense Elliot che ha erogato il prestito di 303 milioni di euro. In pratica verrà aggiunto un punto inerente il valore della squadra perché qualsiasi cessione dovrà essere posta al vaglio del fondo anglo-americano che non vuole svalutare la squadra né economicamente né tanto meno tecnicamente. Dunque, facendo un esempio pratico, se Bacca dovesse essere ceduto, al suo posto dovrà arrivare un big per non far abbassare il valore del prestito.

In quest’ottica, dunque si potrebbero intavolare in maniera molto più serena anche i discorsi inerenti i rinnovi di Donnarumma e Suso che rappresentano senza ombra di dubbio il futuro del Milan perché giocatori di grande qualità. Cederli, infatti, potrebbe essere controproducente per il futuro presidente rossonero Yonghong Li, anche se va sottolineato che negli accordi presi il 5 agosto con Berlusconi c’era anche il chiaro intento di riportare la società di Via Aldo Rossi lì dove è stata per anni, conquistando trofei tanto in Italia quanto nel Mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.