Ultime notizie Inter 17 aprile: Pioli vicinissimo all’addio, già scelto il sostituto?

stefano pioli nel corso di un allenamento intento a controllare il cronometro

Un pareggio che Suning non ha digerito. Il 2-2 del derby costerà caro a Stefano Pioli, sempre più vicino a lasciare la panchina dell’Inter a fine stagione. Con l’Europa League difficile da raggiungere, il futuro del tecnico parmigiano sembra ormai essersi delineato. Addirittura, anche qualora dovesse centrare la qualificazione alla competizione europea, Pioli sarà sollevato comunque dall’incarico.

Se è vero che tre indizi fanno una prova, allora tutto lascia pensare che i nerazzurri avranno un nuovo allenatore in panchina per il 2017/2018. L’obiettivo dei vertici dirigenziali interisti, come è noto, è quello di tornare nell’elite del calcio europeo. Un’impresa che, secondo Suning, non sarebbe alla portata con un tecnico di medio spessore come Pioli. Con lui, potrebbe esserci l’addio anche del ds Piero Ausilio, che ha fortemente sostenuto la candidatura dell’ex tecnico di Lazio e Chievo dopo l’esonero di De Boer.

Notizie Inter, le ultime al 17 aprile

In uno scenario simile, dunque, il futuro allenatore nerazzurro sarà – con ogni probabilità – qualcuno che farà compiere il salto di qualità, riuscendo ad esaltare le caratteristiche dei giocatori a disposizione. Il nome caldo, che circola con sempre maggiore insistenza, è quello di Luciano Spalletti. Il tecnico di Certaldo è sempre più lontano dalla Roma. Lui stesso, in conferenza stampa, ha più volte dichiarato di lasciare la panchina dei giallorossi se non arrivasse nessun trofeo. E, dopo l’eliminazione in Europa League e Coppa Italia, anche i residui sogni scudetto sono definitivamente tramontati dopo il pareggio interno contro l’Atalanta.

Come ha rivelato negli scorsi giorni Alfredo Pedullà a Sportitalia, l’incontro tra i dirigenti dell’Inter e Spalletti sarebbe già avvenuto lo scorso 6 aprile in quel di Milano. L’unica smentita del caso è stata quella della Roma, che ha negato l’avvenuto incontro. Al contrario, nè l’allenatore toscano, nè la società nerazzurra hanno smentito (ma neppure confermato) l’incontro. Ad ogni modo, il motivo ufficiale della presenza di Spalletti a Milano era per una iniziativa benefica. Sicuramente, nelle prossime settimane se ne saprà di più, ma è certo che Suning e i dirigenti nerazzurri si stanno guardando intorno alla ricerca di un nuovo profilo di allenatore. E con i sogni Simeone e Conte difficili da raggiungere nella prossima stagione, l’unica ipotesi possibile resta proprio quella di Spalletti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.