Milan e Maldini in bilico: l’ex capitano vuole garanzie. Attesa per la sentenza UEFA

Il Milan aspetta Paolo Maldini: lo storico ex capitano rossonero è stato scelto dalla dirigenza del club come responsabile dell’area tecnica della società. Il ruolo ritagliato per lui, a capo dell’intero settore tecnico, comporta responsabilità grosse come la scelta dell’allenatore. Un compito importante, decisivo, per il futuro milanista, e limitato da requisiti economici e criteri che influenzano la scelta. Come si apprende da La Gazzetta dello Sport, ogni opzione dovrà infatti accettare investimenti limitati, nessuna spesa folle, e un po’ di elasticità.

Proprio in ragione di questo, Maldini sta prendendo tempo. Il compito che gli si prospetta non è affatto facile, anche in ragione delle richieste della piazza. Che in lui ripone la massima fiducia, si capisce, in nome del glorioso passato vincente. Nelle ultime ore si parla di un momento di riflessione da parte della società, in quanto Maldini avrebbe formulato richieste precise. Budget adeguato, autonomia sullo staff e sulla gestione dell’area tecnica. Se le parti riusciranno a trovare un punto d’incontro, si passerà alla scelta dell’allenatore: Marco Giampaolo e Simone Inzaghi sono i nomi più probabili.

Tutto questo perché il Milan ha ancora due situazioni pendenti con l’UEFA per il Fair Play Finanziario. Sono ancora sotto la lente d’ingrandimento entrambi i trienni ’14-’17 e ’15-’18. Il ricorso contro la squalifica dall’Europa League dell’anno scorso ha di fatto messo i conti rossoneri sotto scacco fino al 2021. E dalle verifiche sul secondo triennio potrebbe arrivare, tra pochi giorni, una seconda squalifica dalle competizioni europee. Questa toglierebbe il Milan dall’Europa League 2019/20, e il club rossonero potrebbe accettare l’esclusione per evitare ulteriori allungamenti del controllo UEFA sui conti.

Un garbuglio, insomma, nel quale è necessario trovare uomini coraggiosi e competenti per tirare fuori la barca rossonera dai guai. Maldini è stato scelto per farlo: si arriverà a una conclusione positiva?